Bicarbonato di Sodio per pulire il materasso e non solo

Per mantenere il materasso ben pulito è fondamentale eliminare gli acari della polvere che si annidano in esso.

Gli acari della polvere sono dei parassiti, dalle dimensioni piccolissime (200-300 µm – cioè circa 1/4 di millimetro) che si nascondono in posti in cui è facile trovare cibo, cioè muffe, pelle umana desquamata, batteri, frammenti d’insetti etc..

Il principale motivo per cui vanno eliminati è che sono una delle cause più frequenti di allergie.

Le allergie causate dagli acari sono dovute soprattutto dalle loro feci che vengono inalate dalle persone, provocando i caratteristici sintomi che compaiono in genere, di notte):

  • respirazione difficoltosa;
  • tosse;
  • sibili.

Non è certo solo per gli acari che devi fare questa procedura, il materasso bisogna tenerlo pulito anche per farlo durare più a lungo ed evitare la formazione delle muffe e dei funghi estremamente dannosi per la salute.

Non sono certo dati da sottovalutare considerando che passiamo una media di 8 ore al giorno sul materasso. Circa 1/3 della giornata. Come dire che 4 mesi all’anno li passiamo dormendo.

È quindi chiaro che il materasso accumula, nel tempo, tutti i residui organici che il nostro corpo rilascia e perde.

Bisogna quindi cercare di cerare un ambiente il più possibile ostile agli acari!

Una soluzione può venire dal bicarbonato di sodio. Esso, infatti, ha la capacità di inibire lo sviluppo dei parassiti e di ridurre quindi anche le uova

Bicarbonato di sodio: un rimedio naturale contro gli acari

Pulizia del materasso con il bicarbonato

Il bicarbonato è un prodotto naturale. Non è tossico e non è irritante né per l’uomo, né per gli animali domestici e può quindi essere usato con tranquillità.

Perfetto in cucina per favorire la lievitazione dei dolci è un ottimo alleato per le pulizie di casa, il bicarbonato è anche l’ideale per igienizzare materassi, cuscini e tappeti.

Vediamo insieme come procedere:

Occorrente

Procedimento

  • Pulisci bene il materasso eliminando i pelucchi con una spazzola adesiva.
  • Versa sul materasso e sui tappeti uno strato uniforme di bicarbonato di sodio;
  • Lascia agire per circa un’ora;
  • Elimina il bicarbonato con l’aiuto di una spazzola;
  • Procedi con la pulizia della superficie del materasso con un panno pulito;
  • Passa l’aspirapolvere per rimuovere i residui.

Spazzola adesiva

Spazzola adesiva leva pelucchi

▷ Per approfondire:
5 favolosi trucchi per sbiancare e disinfettare i cuscini
Come pulire i tappeti in modo semplice e veloce

Come pulire il materasso con altri prodotti naturali

Pulire il materasso con i prodotti naturali

1. Aceto e limone contro le macchie del materasso

Questa coppia di ingredienti è formidabile per le pulizie della casa.

Puoi trovare tantissimi rimedi a base di limone o limone e bicarbonato, lo stesso vale per l’aceto.

Ebbene, oggi uniamo il succo di limone con un bicchierino di aceto bianco per avere a disposizione un prodotto naturale dagli ottimi risultati.

Dunque, in una scodella unisci questi due elementi, il prodotto ricavato è ottimo per togliere: macchie di caffè, burro, trucco e tè.

Ricordati che occorre un panno per lavorare bene sulla macchia, meglio se questo è in micro-fibra. Devi strofinare sempre dalla parte periferica della macchia fino all’interno.

Panni in Microfibra

Panni in microfibra

2. Acqua ossigenata diluita, per disinfettare e togliere lo sporco

L’acqua ossigenata è un buon rimedio per disinfettare e rimuovere le macchie di urina.

Può capitare infatti che un bambino piccolo faccia pipì mentre dorme. Naturalmente non si può buttare via il materasso, ma bensì va pulito con tanta calma. In questi casi dunque scende in campo l’acqua ossigenata.

È un ottimo sbiancante e come appena detto ha capacità disinfettanti!

Dovete impiegare un po’ di ovatta per lo sfregamento, il quale deve avvenire con moderata attenzione.

Terminate la pulizia con l’acqua calda e un po’ di aria calda (phon). Questo rimedio funziona anche con la pipì degli animali domestici!

Aiesi Acqua Ossigenata

Aiesi acqua ossigenata

3. Acqua e bicarbonato contro la muffa

La muffa è la nemica numero uno di ogni casa, infatti nessuno la vuole avere tra le pareti domestiche per una questione di salute, senza contare che abbassa anche il valore di un immobile.

Naturalmente se parliamo di materassi la cosa è più semplice rispetto a una parete.

Attenzione, questo rimedio risolve il problema temporaneamente e non per sempre.

Come procedere:

  • Prendi un po’ di acqua calda e unirvi 4 cucchiai di bicarbonato di sodio;
  • travasa il composto in uno spray e applicalo sul materasso;
  • lascia agire per alcune ore per un trattamento medio;
  • mentre per ottenere ottimi risultati servono almeno 20 ore;
  • per la rimozione utilizza un panno;
  • se desideri puoi anche provare a secco: quindi spargi soltanto del bicarbonato nella zona con la muffa, ti occorrerà l’aspirapolvere.

▷ Per approfondire:
Casa umida: le soluzioni per deumidificarla e prevenire la comparsa della muffa

4. Olio essenziale e bicarbonato contro muffe e funghi

Anche in questo caso dovrai usare del bicarbonato  di sodio, ma con l’aggiunta di un olio essenziale.

Uno dei più noti e consigliati in questo caso è senza dubbio il Tea Tree Oil.

La soluzione è molto semplice da preparare:

  • Unisci in una scodella un pochino d’acqua e bicarbonato;
  • mescole bene e infine aggiungi qualche goccia di olio essenziale di Tea Tree.

Questo rimedio è si sbiancante, ma anche ottimo per eliminare i cattivi odori, tra cui quelli di pipì.

Il rimedio richiede almeno 3 ore per agire, quindi non fare altro fino a quel momento.

Dove trovare l’olio essenziale di Tea Tree

5. Bicarbonato di sodio, non solo contro gli acari!

Come usare il bicarbonato per pulire

Nelle pulizie domestiche il bicarbonato di sodio è un vero asso nella manica.

Quando lo applichi sul materasso infatti non è utile solo per tenere alla larga gli acari. Si dimostra anzi molto versatile.

In questo caso infatti lo vediamo come protagonista nel togliere le macchie dal materasso. In genere è utilizzato contro gli aloni di sudore ma è altrettanto ottimo anche come deodorante.

Lo potete sfruttare sia a secco che disciolto in acqua.

Nel primo caso è indicato nel rimuovere le macchie di sudore: quel colore giallognolo finalmente andrà a sparire, probabilmente potrebbero volerci più trattamenti.

Mentre per l’uso che lo vede disciolto in acqua è consigliabile uno spray per la sua applicazione, così che possa essere utilizzato in modo uniforme.

Elimina il cattivo odore e renderà il vostro materasso come appena comprato.

Commenta