Come eliminare gli aloni di sudore dai capi bianchi

Un capo bianco è come un jolly: sta bene con tutto, nel vero senso della parola, ed è indicato per qualunque occasione o circostanza. Che si tratti di un abito da cocktail oppure di un maglione di lana, di un pantalone cinque tasche o di un cappotto, ti farà sentire sempre e comunque alla moda e adatto al contesto.

C’è un però: il bianco, si sa, è un colore ostico e delicato perché costantemente esposto al rischio di macchie indesiderate ed antiestetiche, ragion per cui quando lo si indossi bisogna prestare la massima attenzione a qualunque pericolo. E non ci riferiamo solo alla semplice salsa di pomodoro, che va via usando uno smacchiatore e della candeggina, ma a delle macchie ancor meno gradevoli: gli aloni di sudore.

D’estate, ahinoi, nulla o poco si può contro il caldo africano cui siamo spesso e volentieri esposti, ma questo non significa essere costretti a rinunciare al piace d’indossare un capo bianco e fresco che sia perfettamente in tema con la bella stagione. Lo si può fare comunque, a patto che si sia poi disposti a mettere in pratica alcuni piccoli accorgimenti al fine di eliminare quegli aloni di sudore che sistematicamente compaiono sui capi bianchi. Vediamo come.

Uno sbiancante naturale per eliminare le macchie di sudore

Chi ha una certa dimestichezza col bucato sa bene che eliminare gli aloni di sudore da certi tessuti è più difficile che rimuoverli da altri. Questo non dipende tanto dal tipo di lavaggio, quanto piuttosto dalla reazione delle fibre che compongono il tessuto stesso.

Loading...

Non è sufficiente quindi recarsi al supermercato e scegliere il detersivo più costoso e – solo teoricamente – più efficace, perché non sarebbe d’aiuto nell’effettiva risoluzione del problema. Per eliminare gli aloni di sudore dai capi bianchi serve ben altro, inclusa una buona dose di pazienza. Innanzitutto è bene sottolineare che non necessariamente occorrono dei prodotti chimici.

Quelli naturali, anzi, sono in questo caso molto più indicati, perché sono delicati e dunque potenzialmente meno nocivi per i capi che richiedono di essere maneggiati con cura. Basti dire, a sostegno di questa teoria, che uno degli sbiancanti più efficaci in assoluto è quello a base di sale, bicarbonato di sodio ed aceto.

Una miscela completamente naturale, dunque, che è straordinariamente in grado di penetrare all’interno dei tessuti e di rimuovere, anche piuttosto velocemente, quei terribili aloni di colore giallastro che compaiono quando si suda per via delle elevate temperature o per lo sforzo. Oltre ad essere portentoso sul piano meramente pratico, questo sbiancante naturale ha un altro pregio: rispetta l’ambiente perché ad impatto zero e non danneggia in alcun modo in tessuti.

Per prepararlo occorrono 250 ml di aceto, 10 grammi di sale e 210 grammi di bicarbonato di sodio. Nel caso in cui la macchia sia particolarmente ostica e datata, ti suggeriamo di aggiungere anche un po’ di acqua ossigenata, un prodotto dall’elevato potere sbiancante.

Nel momento in cui la miscela sarà pronta e avrà raggiunto la consistenza pastosa che dovrebbe avere, non dovrai fare altro che immergere il capo da trattare in una bacinella colma di acqua calda e di aceto. Lascialo in ammollo per almeno una ventina di minuti, dopodiché strizzalo per eliminare l’acqua in eccesso.

A questo punto, con l’aiuto di una spatola o di un altro strumento che abbia una forma adatta, stendi la miscela pastosa sulle macchie di sudore e strofina. Ma fallo con la massima delicatezza, onde evitare che il tessuto si danneggi e che l’aspetto del capo bianco peggiori ulteriormente. Lascia agire il prodotto per una mezz’oretta e poi risciacqua a mano, avendo cura di eliminare qualunque residuo.

A questo punto non ti resta che mettere il capo in lavatrice e lavarlo come hai sempre fatto, per poi stenderlo al sole in attesa che si asciughi completamente e che sia pronto all’uso. Le macchie, te ne accorgerai subito, saranno scomparse per effetto della pasta che avrai preparato in casa con degli ingredienti naturali e a basso costo.

Altri rimedi naturali per sbiancare i capi

Sebbene la soluzione precedente sia la più efficace, esistono molti altri rimedi naturali da mettere in atto per contrastare gli orribili aloni di sudore che si creano sui capi bianchi. L’aceto è in tal senso un alleato preziosissimo, un prodotto che sarebbe il caso di tenere sempre a portata di mano durante le faccende domestiche.

Oltre ad avere un alto potere sgrassante ed igienizzante e la capacità di neutralizzare anche gli odori più pungenti, l’aceto è in grado di togliere gli aloni di sudore dai tessuti e le macchie lasciate dai deodoranti. Basta diluirne 125 ml in un litro d’acqua, lasciarvi il capo in ammollo per una quarantina di minuti, risciacquare ed ammirare il risultato finale per comprendere a pieno come un ingrediente così low cost sia capace di grandi cose. Ha le stesse proprietà il succo di limone, che grazie ai suoi agenti antibatterici e sbiancanti riduce i cattivi odori ed elimina ogni traccia di macchia giallastra dai vestiti bianchi.

Il succo di limone, a differenza dell’aceto bianco, non dev’essere diluito nell’acqua, ragion per cui permette di accelerare ulteriormente i tempi: basta versarlo direttamente sulla macchia e lasciare che agisca per un lasso di tempo compreso tra i 40 e i 60 minuti, per vedere rinascere un capo che sembrava destinato a finire dritto nel bidone dell’immondizia. Se il suo succo fa miracoli, la scorza non è da meno: quello che in pochi sanno, infatti, è che le fettine di limone sono di grande aiuto quando si tratta di uniformare il colore di un capo macchiato o sbiadito.

Le fettine vanno messe in una bacinella piena d’acqua insieme ad un cucchiaino di acqua ossigenata: lascia che la miscela agisca per almeno un’ora, dopodiché procedi con un normale lavaggio in lavatrice oppure a mano. Non resta che citare, infine, quello che è un altro ingrediente passepartout nella cura della casa: il bicarbonato di sodio.

Oltre ad eliminare le macchie di sudore e quelle del deodorante semplicemente strofinandolo su di esse – ne basta un cucchiaino appena – previene i cattivi odori e penetra tra le fibre restituendo al capo stesso la morbidezza che, dopo ripetuti lavaggi, potrebbe aver perso.

Consigliati per te

Loading...
411 Condivisioni

Commenta