I segreti per avere una casa dall’odore sempre fresco e piacevole

Rendi la tua casa pulita e profumata in quattro step

Avere una casa che profumi sempre di fresco e di pulito è il sogno, neanche troppo segreto per la verità, di ogni massaia. L’affannosa ricerca e il conseguente acquisto – spesso compulsivo e incontrollato, tanta è la voglia di trasformare questo sogno in realtà – di spray, candele, diffusori di fragranze e deodoranti vari non sortisce mai, però, l’effetto tanto intensamente auspicato.

Seguici su Instagram

I prodotti in commercio funzionano, è vero, ma la loro efficacia è purtroppo assai labile e fugace, tant’è che nel giro di un paio d’ore la fragranza che prima sembrava così promettente sarà già inesorabilmente svanita nel nulla. Questo non vuol dire, tuttavia, che sia arrivato il momento di gettare la spugna. Tutt’altro. Esiste per fortuna un metodo alternativo per far sì che la propria dimora profumi sempre di buono senza dover continuamente spruzzare prodotti chimici che, peraltro, non fanno proprio bene alla salute.

LEGGI
Tovaglie e lenzuola ingiallite, come riportarle al bianco originario
Loading...

Si tratta sostanzialmente di una serie di operazioni che sono propedeutiche al risultato finale, ovvero un odore fresco e piacevole che sia sintomatico di una casa perfettamente pulita ed igienizzata. Un complesso di segreti che, sommandosi l’un l’altro, vi permetteranno finalmente di coronare quello che sembrava un sogno oramai destinato ad essere chiuso a chiave in un cassetto. Non ci resta che scoprire quali siano.

Arieggia ogni giorno tutte le stanze che compongono la casa

Il primo trucchetto da mettere in atto per essere assolutamente certi che la nostra casa abbia quel profumo di pulito che rincorriamo affannosamente e da così tanto tempo è arieggiare ogni singola stanza per almeno un paio d’ore. Un’operazione da effettuare regolarmente e con cadenza giornaliera, non fosse altro per far svanire del tutto gli odori che per forza di cose sono caratteristici di ogni abitazione: quello di cucinato, quello dei prodotti funzionali alla pulizia di mobili, sanitari e piani di lavoro e così via.

LEGGI
Lavare le tende: a mano o in lavatrice solo con prodotti naturali

Spalancare finestre e balconi è fondamentale se si vogliono neutralizzare i cattivi odori, ragion per cui è inutile tentare altre strade e cercare rimedi alternativi se non si ha intenzione di effettuare quotidianamente questa piccola operazione.

Aromatizza la cucina con limone e caffè

Il secondo segreto per una casa dall’odore sempre fresco e piacevole riguarda più da vicino quello che è il cuore pulsante della casa. L’ambiente, cioè, in cui si ha la massima concentrazione di odori, buoni o cattivi che siano.

Ci riferiamo ovviamente alla cucina, una stanza che richiede sempre la massima pulizia ed igienizzazione perché funzionale, appunto, alla preparazione dei pasti destinati alla famiglia. Ebbene, aromatizzare la cucina è un trucchetto che è obbligatorio mettere in pratica nel momento in cui il desiderio di vivere in una casa profumata si fa pressante.

Seguici su Instagram

Ma come si fa? Semplice: basta avere l’accortezza, in particolar modo dopo i pasti ma comunque in ogni momento della giornata, di lasciare in infusione del caffè in polvere o in grani oppure delle bucce di limone. Entrambi fungono infatti da deodoranti naturali, capaci come sono di emanare un odore gradevolissimo all’interno della stanza in cui vengono per l’appunto lasciati in infusione. Provare per credere.

LEGGI
5 favolosi trucchi per sbiancare e disinfettare i cuscini

Pulisci il bagno il più spesso possibile

Il terzo step di questa missione ha a che vedere, invece, con il bagno, un ambiente che è spesso fonte di cattivi odori che se non neutralizzati possono diventare addirittura ingestibili.

Pulirlo ogni giorno è un’operazione inevitabile, se si sogna davvero che i nostri ospiti possano avvertire un piacevole profumo di fresco e di pulito ogni volta che varcano la soglia della nostra abitazione. Per centrare quest’obiettivo sarebbe il caso di fare incetta di saponi e di sali aromatici, ma anche di diffusori a bastoncino oppure a corrente che emanando la fragranza in maniera costante possano tenere a bada l’insorgenza di odori sgradevoli.

LEGGI
Come pulire e igienizzare il bagno con 5 prodotti naturali

Sempre restando in tema si consiglia anche di tenere sempre a portata di mano, magari all’interno di un mobiletto oppure in luogo ben nascosto, un flacone contenente una soluzione di acqua e aceto: nebulizzata ogni giorno all’interno dei sanitari faciliterà la pulizia dei tubi ed eviterà, di contro, quel genere di odori che in bagno, ahinoi, sono sempre in agguato. È da prendere in considerazione, infine, l’idea di dotare il wc di un prodotto appositamente pensato per prevenire i cattivi odori caratteristici dei sanitari e per neutralizzare, per quanto possibile, germi e batteri.

Acqua calda e limone per detergere il pavimento del soggiorno

Manca ancora un piccolo sforzo, la vetta è quasi vicina. C’è un ultimo segreto di cui dovrebbe far tesoro chiunque si prodighi così tanto per far sì che la propria casa abbia un aspetto sempre impeccabile. Anche il salotto, così come la cucina ed il bagno, dev’essere sempre pulito se si vuole che nella propria dimora si respiri un’aria fresca.

LEGGI
10 consigli per riportare in vita padelle e pentole usurate

Neanche in questo caso sarebbe sufficiente affidarsi ad uno dei tanti prodotti ad hoc in commercio che nulla possono, se usati da soli, contro i cattivi odori che spesso insorgono nelle abitazioni. La loro funzione può tuttavia essere funzionale ad altri piccoli accorgimenti, come ad esempio l’aggiunta di limone e di acqua calda nel secchio in cui avremo già versato il nostro abituale detergente per la pulizia dei pavimenti.

Questo piccolo trucchetto ha una triplice funzione: le note agrumate di questa soluzione sono intense e persistenti, la miscela aiuta a rimuovere qualunque macchia dal pavimento, anche quella più ostica, e in più tiene alla lontana tutti gli insetti che spesso e volentieri penetrano nelle abitazioni. Non è necessario, a tal proposito, scegliere un detergente che abbia un profumo aggressivo: meglio acquistarne uno neutro, meglio ancora se biologico e privo di agenti chimici che potrebbero a lungo andare danneggiare il pavimento, soprattutto se si tratta di un pregiato rivestimento in parquet.

LEGGI
Come pulire al meglio il divano di casa

Altri piccoli trucchetti per una casa sempre linda e profumata

Seguendo tutti questi piccoli ma significativi accorgimenti, il cambiamento dovrebbe essere repentino e radicale. Fermo restando, in ogni caso, che laddove possibile bisognerebbe sempre e comunque fare di tutto per evitare la propagazione dei cattivi odori. Vale la pena ricordare, ad esempio, che la cappa dovrebbe essere messa in funzione ogni volta che si cucina un pasto, qualunque esso sia, e non solo quando ci si accinge a friggere qualcosa, così come sarebbe il caso di “confinare” sempre l’angolo cottura nel momento in cui si accendono i fornelli o si mettono in moto gli elettrodomestici.

Chiudere sempre la porta della cucina, ma anche quella che divide zona giorno e zona notte se presente, è dunque altrettanto importante, non fosse altro per evitare di dover andare a dormire con l’odore di pesce nelle narici.

Loading...

Commenta