Come preparare un ottimo detergente naturale per pulire i mobili

Alzi la mano chi non vorrebbe avere una casa impeccabile, ordinata e piacevole da vivere. Se a questo aggiungi anche la possibilità di realizzare ottimi detergenti naturali per pulire i mobili, il sogno è completo. Utilizzare quello che ognuno di noi ha a casa, in dispensa, vuol dire non soltanto risparmiare in modo significativo ma anche ridurre i costi per l’ambiente perché le sostanze sono a basso impatto e non ci sono imballaggi da smaltire.

Seguici su Telegram

Come pulire i mobili

La primavera è il periodo più indicato per dare nuova vita alla tua abitazione. In ogni casa sono presenti mobili in legno, più o meno pregiati. Questo materiale infatti regala alla nostra dimora un aspetto caldo, accogliente e, perché no, anche sofisticato. Il legno è ovunque: in cucina, in salotto, in camera da letto. Il problema è prendersene cura in quanto la polvere si deposita molto spesso sulla superficie e non solo. Quante volte hai trovato antiestetiche ditate sul tavolo in sala oppure strisce di grasso sui pensili della cucina?

Il problema inoltre sta nel fatto che mantenere il legno in buona salute è molto difficile perché tende a scurirsi, a spaccarsi e alcune volte si rovina irrimediabilmente. Per tutti questi motivi è necessario prendersene cura giornalmente. Un mobile ben tenuto è un colpo d’occhio fantastico che regala all’intera casa la sensazione di un ambiente curato e ordinato fin nei minimi particolari.

In commercio esistono numerosi soluzioni chimiche che ti aiutano a mantenere il legno bello e lucente. A lungo andare però questi prodotti rivestono la superficie di una patina opaca, sulla quale si attaccano senza pietà polvere e sporcizia. Utilizzare un detergente naturale ti aiuta a risparmiare, a non pesare sull’ambiente e ad evitare questo fastidioso inconveniente.

L’ABC della pulizia dei mobili

Per mantenere il tuo mobilio in perfetta salute devi togliere gli strati di polvere. È buona norma quindi spolverare ogni giorno con un panno morbido in microfibra, leggermente umido. Ricordati di pulire sempre dall’alto verso il basso e di prestare particolare attenzione a intarsi e angoli. Prima di utilizzare i detergenti naturali, ti raccomandiamo di spolverare i mobili semplicemente con la microfibra per almeno una settimana, senza utilizzare nessun prodotto. In questo modo, potrai togliere la patina creata dagli agenti oleosi e della cera che solitamente sono contenute nei detersivi chimici.

Detergente naturale per pulire i mobili

In realtà dovremmo parlare al plurale in quanto, per pulire al meglio i tuoi mobili, hai bisogno di diversi detergenti. C’è quello giornaliero da utilizzare per togliere la polvere, la simil-cera che nutre e lucida la superficie oppure il rimedio che puoi utilizzare per sgrassare le ante della cucina. Ogni prodotto che ti presenteremo è assolutamente naturale ed efficace. In fondo all’articolo ti parleremo anche di un nuovo rimedio che si è rivelato spettacolare e ineguagliabile per pulire i mobili della casa.

Spray antipolvere

Questa ricetta è perfetta per un uso quotidiano. Devi semplicemente aggiungere tutti gli ingredienti previsti nello spruzzino, aiutandoti con un imbuto. Spruzza il prodotto su un panno in microfibra e passalo sulla superficie.

L’olio essenziale è necessario per dare un buon profumo alla miscela. Se preferisci un effetti antibatterico puoi utilizzare il Tea Tree Oil, un olio dal profumo pungente conosciuto come uno dei disinfettanti più potenti ed efficaci presenti in natura. Ricorda sempre che i detergenti naturali non si conservano a lungo quindi ti conviene prepararne sempre una quantità minima, magari sufficiente per una settimana.

Di seguito puoi trovare tutti i prodotti citati sopra

Detergente per superfici delicate e particolarmente sporche

  • 250 ml acqua;
  • 50 ml di aceto bianco.

Questo detergente è formulato appositamente per tutte le superfici delicate in legno particolarmente sporche o annerite dal tempo. Procurati un rettangolo di cotone bianco, puoi utilizzare ad esempio vecchi ritagli di lenzuola ormai in disuso. In un contenitore di plastica versa l’acqua e l’aceto bianco. Se puoi usa l’aceto di alcol, un prodotto che trovi in qualsiasi supermercato per pochi centesimi di euro.

Seguici su Telegram

Questo aceto non solo pulisce in modo impeccabile ma ha il grande pregio di non lasciare il caratteristico odore sulle superfici. Per utilizzarlo al meglio devi semplicemente immergere il panno di cotone nella miscela, strizzarlo e passarlo con cura sulle superfici. Risciacqua con una microfibra e asciuga con un panno morbido.

“Brillantante” per mobili

Questo rimedio ti servirà per ridare lucentezza e vigore a mobili un po’ spenti. L’olio di mandorle dolci, proprio quello che utilizzi per le tue cure di bellezza, rivela delle proprietà sorprendenti se utilizzato sulle superfici dei tuoi mobili. Ripara le striature, i graffi, lucida la superficie e il suo effetto dura all’incirca una settimana. È particolarmente indicato per tavoli, sedie e mobili di medie dimensioni.

Prepara un piccolo contenitore dove potrai mescolare con facilità l’olio con l’acqua. Ricordati che quest’ultima deve essere sempre fredda o a temperatura ambiente in quanto l’acqua calda potrebbe alterare la microstruttura dell’olio di mandorle. Per ottenere il massimo beneficio, devi immergere un panno in cotone bianco nella miscela e passarlo su tutta la superficie. Lascia asciugare naturalmente e ammira il risultato!

Simil-cera per mobili

Questo detergente sostituisce in tutto e per tutto la cera chimica. È un mix economico, efficace e totalmente naturale. Anche in questo caso, l’olio essenziale ti serve semplicemente per esaltare il profumo agrumato del prodotto ma puoi anche ometterlo. Procurati il solito spruzzino e versa gli ingredienti che ti abbiamo elencato. Sbatti bene il contenitore e spruzza sulla superficie. Con un panno morbido stendilo con cura, angoli compresi, e sempre dopo aver tolto la polvere. Lucida infine i tuoi mobili con un panno asciutto. La superficie sarà lucida, nutrita e protetta con poca spesa e massima resa!

Detergente per mobili scuri verniciati

Questo rimedio della nonna è un vero e proprio pronto soccorso per tutti i mobili scuri. Li pulisce, li sgrassa e ne esalta il colore. Prepara un tè abbastanza forte (metti in infusione due bustine), lascialo raffreddare e allungalo con la quantità di acqua che ti abbiamo indicato. Con un panno bagnato pulisci tutte le superficie, risciacqua e asciuga con un panno morbido.

Rimedio d’emergenza per mobili unti e sporchi

  • 1 limone;
  • 2 cucchiaini di bicarbonato di sodio;
  • 250 ml acqua calda;

Questo è un rimedio d’emergenza per mobili particolarmente sporchi di grasso. Non utilizzarlo su superfici delicate perché il bicarbonato potrebbe rigarle. In generale, prima di provare la miscela, ti consigliamo di utilizzarla su un angolo nascosto del mobile. Prendi un limone e passalo sulla superficie sporca. In una bacinella prepara dell’acqua dove scioglierai la polvere di bicarbonato. Bagna un panno in cotone, pulisci tutte le superfici dove hai passato l’agrume e risciacqua con cura.

Il rimedio universale: il sapone nero all’olio di oliva

All’inizio dell’articolo ti abbiamo parlato di un rimedio straordinario per pulire la tua casa. In realtà è un prodotto e per la precisione un sapone, il sapone nero all’olio di oliva. Questo detergente, totalmente naturale, è un vero e proprio elisir di bellezza per i tuoi mobili.

Costa meno di dieci euro, è facilmente reperibile on line e puoi utilizzarlo in molti modi, anche in giardino. Non contiene coloranti, conservanti ed è totalmente biodegradabile. Utilizzato sui mobili, toglie le impronte, la sporcizia grassa e la polvere. In più lascia un lucido piacevole e un profumo delicato che dura a lungo. In commercio esistono varie marche. Sono tutte più o meno valide a prescindere dal prezzo.

Detergente al sapone nero

Metti gli ingredienti nel solito spruzzino e sbatti bene il contenitore. Spruzzalo sulle superfici, passa con un panno in microfibra e risciacqua con cura. Se il mobile è particolarmente sporco puoi provare un trattamento d’urto, utilizzando pari quantità di sapone e acqua. Strofina con cura e risciacqua abbondantemente.

Commenta