Come pulire e igienizzare il bagno con 5 prodotti naturali

È sempre meglio usare dei prodotti naturali anziché tutte quelle sostanze chimiche facilmente reperibili in commercio. Sicuramente sei d’accordo anche tu con quanto appena detto. Perciò quando si tratta di pulire e igienizzare il bagno è meglio guardare ai rimedi della nonna che già si trovano nella tua dispensa piuttosto che tra gli scaffali del supermercato.

Seguici su Telegram

Pensa, se usi un prodotto dannoso non fai altro che inalare le sue sostanze chimiche. Quindi l’ammoniaca e tutti gli altri prodotti normalmente utilizzati sono nocivi e nel lungo periodo possono causare danni all’organismo. Ed è proprio per questo che puoi pulire e igienizzare il bagno con prodotti naturali e quindi sicuri.

Devi inoltre ricordarti che il bagno deve essere anche un posto di relax e allo stesso tempo un luogo dove regna il massimo dell’igiene. Quindi ti suggerisco adesso 5 prodotti naturali per la pulizia del bagno.

Pulire il bagno: prodotti naturali al 100%

Pulire questo locale con l’ausilio dei prodotti naturali ti permette tre vantaggi, rispettare l’ambiente, tu e risparmiare denaro. Ma con cosa puoi pulire il bagno in maniera naturale? Ecco 5 rimedi utili al caso.

Acqua distillata e succo di limone

Come puoi vedere si parte già con uno dei rimedi più naturali ed economici di sempre, acqua distillata e il succo limone. Con questo tipo di trattamento puoi disincrostare e sanificare la rubinetteria. In pratica è un validissimo anti-calcare!
In una ciotolina versa 200 grammi di succo di limone e 700 millilitri d’acqua distillata. Mescola e utilizza la soluzione direttamente sui rubinetti aiutandoti con una spugna morbida. Per facilitarti il compito puoi mettere tutto in un contenitore spray.

Bicarbonato di sodio e acqua

Economico e molto conosciuto, il bicarbonato di sodio è un prodotto molto versatile e apprezzato da tanto tempo per le pulizie domestiche. Una volta che lo utilizzi non potrai più abbandonarlo. Infatti tra i tanti effetti benefici c’è quello di coprire e neutralizzare gli odori ed è inoltre un ottimo sbiancante e anti-calcare.

Non devi fare altro che aggiungere dell’acqua in una ciotolina in cui hai messo precedentemente 3 cucchiai di bicarbonato. Non appena ottieni una crema densa fermati e utilizzala con l’ausilio di una spugna.

Seguici su Telegram

Questo rimedio è ottimo per i sanitari e la rubinetteria. Ovviamente su quest’ultima dovete strofinare con più cautela e utilizzare la parte morbida della spugna così da evitare di sgraffiarla.

Alcool etilico

L’alcool etilico è un altro prodotto ottimo per la pulizia del bagno, nello specifico per pulire gli specchi. Se possiedi dunque uno specchio grande puoi fare uso di questo prodotto per far prima e rimuovere sporco e aloni.

Lo usi così com’è, ricordati però di asciugare la superficie con cura alla fine. l’alcol infatti lascia facilmente degli aloni che non sono affatto belli da vedere e renderebbero il tuo lavoro di pulizia praticamente inutile.

Aceto bianco

Lo puoi usare così com’è oppure diluito. Nel primo caso è più forte, ma lo è altrettanto anche l’odore. Si presta benissimo per i pavimenti, puoi anche aggiungerci un po’ di succo di limone per potenziare il suo effetto e dare all’acqua calda una nota d’agrume.

Con una spugna puoi sempre utilizzare questa soluzione anche per le piastrelle, rimuove bene le tracce di muffa e i commenti tornano a splendere.

Olio essenziale tea tree, acqua distillata e aceto

Un rimedio naturale e utilissimo per il tuo bagno è la soluzione che vede come protagonista appunto questi tre ingredienti. Vale a dire l’olio essenziale tea tree, l’aceto bianco e un po’ di acqua distillata! Unendoli crei una prodotto portentoso per combattere germi e batteri che proliferano nel bagno.

La soluzione la puoi sfruttare con un pratico spray, ti permette di pulire i vetri e anche la rubinetteria. I dosaggi sono i seguenti: 3 gocce di olio essenziale tea tree, 90 ml di aceto bianco e 120 ml di acqua distillata.

Ricorda i seguenti consigli per la pulizia del bagno

  • Puliscilo frequentemente. Pulisci spesso il bagno, così che sei sempre avvantaggiato contro lo sporco! È proprio come quando spolveri, se lo fai spesso la polvere non ha tempo di accumularsi.
  • Tieni il bagno ordinato. Se il bagno è in uno stato confusionale, pulirlo serve a poco. Almeno, serve però non rende affatto l’idea che sia pulito e agli occhi degli ospiti appare come poco igienico. Inoltre se il bagno è ben ordinato sarai anche più motivato a tenerlo pulito.
  • Ogni quanto pulire il bagno? È discrezione tua, sappi però che c’è chi lo pulisce 3 volte a settimana, chi tutti i giorni e chi una sola volta ogni 7 giorni. Gli esperti sostengono che la tempistica perfetta sia 1 volta ogni 2 giorni per il bagno che usi di più. In questo modo previeni la formazione di muffe e lo mantieni sempre libero da germi e batteri.

Commenta