Come profumare i panni in asciugatrice con gli oli essenziali

Scopri come profumare in modo naturale il bucato

Avere un bucato gradevolmente profumato è sempre bello e piacevole e soprattutto scegliendo le profumazioni giuste ci possono essere ulteriori benefici, ma come fare a profumare il bucato in asciugatrice?

Seguici su Instagram

Perché scegliere gli oli essenziali per profumare i panni in asciugatrice

In quest’articolo non ti parlo semplicemente di come profumare il bucato perché in effetti basta andare in qualunque supermercato per acquistare prodotti che lasciano un odore gradevole sul bucato, ma di come farlo in modo naturale attraverso l’uso degli oli essenziali.

Loading...

I prodotti normalmente in commercio per profumare la biancheria di solito contengono molti additivi chimici, questi possono portare irritazioni e allergie, proprio per questo è bene utilizzare prodotti naturali come gli oli. A questo punto però è bene fare una piccola premessa: gli oli essenziali in asciugatrice non devono essere utilizzati per coprire cattivi odori che possono derivare da problemi ai filtri dell’asciugatrice. Questi infatti nel tempo accumulano piccoli residui di sporco che con l’umidità e le elevate temperature rilasciano cattivi odori.

LEGGI
Come organizzare la dispensa in cucina

In questo caso è bene chiamare un tecnico per un check up dell’asciugatrice, infatti aggiungendo semplicemente degli oli essenziali si ottiene un effetto contrario cioè mescolandosi i vari odori (buoni e cattivi) si ottiene un miscuglio che può essere nauseante.

Tutti i vantaggi dell’asciugatrice

Fatta questa premessa si passa ai consigli pratici per avere dei panni profumati dopo averli tirati fuori dall’asciugatrice. Questa è di sicuro uno degli elettrodomestici più comodi da tenere in casa perché in inverno aiuta ad asciugare i panni senza doverli tenere stesi per giorni con il rischio che con l’umidità, lo smog e gli odori presenti in casa si impregnino di cattivi odori. Inoltre si evita il fastidio di dover tenere il bucato ad asciugare davanti ai caloriferi rendendo la casa simile ad un accampamento. In estate è ugualmente utile perché chi abita in condominio sa che non è possibile stendere tutti i giorni il bucato, in particolare le lenzuola, inoltre inquinamento e smog all’aria aperta possono rendere i panni poco piacevoli da indossare. Questo vuol dire che l’uso dell’asciugatrice anche grazie alle elevate temperature raggiunte consente di avere un bucato igienicamente migliore.Nonostante il bucato sia asciugato in asciugatrice non si deve rinunciare all’odore della natura sul bucato. Ecco perché si usano gli oli essenziali.

LEGGI
Come preparare un ottimo detergente naturale per pulire i mobili

Come profumare i panni in asciugatrice con gli oli essenziali

La prima domanda che ti stai ponendo è sicuramente: come faccio a mettere gli oli essenziali nell’asciugatrice? La domanda è importante ma la risposta è molto semplice. Non serve molto, infatti bastano degli scampoli di stoffa per profumare i panni senza particolare problema. Se oltre alla funzione profumazione vuoi ottenere anche un bucato morbido puoi invece utilizzare una pallina di lana, si trovano facilmente in commercio, queste sfregando contro i panni attraverso i movimenti del cestello dell’asciugatrice, producono un attrito che consente di avere anche un bucato particolarmente morbido.

Seguici su Instagram

Questa soluzione è perfetta per le spugne, come asciugamani, accappatoi perché asciugarsi con una spugna morbida di sicuro è un piacere irresistibile. L’uso è molto semplice perché basta aggiungere ai pezzi di stoffa o alle palline di lana qualche goccia di olio essenziale. Questo con il calore del’asciugatrice e i suoi movimenti rilascerà le sue proprietà e la sua profumazione rendendo il bucato particolarmente gradevole. Meglio non esagerare con le dosi perché si tratta di oli concentrati e di conseguenza ne basta davvero poco. Una volta fatto ciò si mette in asciugatrice e si avvia il programma prescelto. In poco tempo si avrà un bucato profumato in modo naturale.

LEGGI
15 usi della carta stagnola che ti semplificheranno la vita in casa

Le profumazioni degli oli essenziali

Ora non ti resta che scegliere quale profumazione vuoi utilizzare. Presso una qualunque erboristeria puoi trovare diverse profumazioni che puoi scegliere anche in base all’umore o alla stagione.

Note floreali

Sei stressata? In questo caso un delicato olio essenziale a base di lavanda può sicuramente fare al tuo caso. La lavanda ha un’azione sedativa e calmante, aiuta a combattere l’ansia e l’insonnia. Prova ad utilizzarla per la biancheria del letto e scoprirai come è facile addormentarsi sereni e svegliarsi il forma. La profumazione è delicata e gradevole e di certo questo non guasta.
Se ami gli odori tipici del Medio Oriente il consiglio è di provare l’olio essenziale Ylang Ylang. La profumazione che donerà agli abiti è delicata, floreale con un tocco caldo e sempre rilassante.
Per un effetto armonizzante, rilassante c’è anche l’olio essenziale di rosa. L’odore è molto delicato e piacevole, aiuta a scacciare i pensieri negativi.

LEGGI
Come pulire la cappa della cucina in modo impeccabile

Note agrumate

Per chi ama il profumo fresco e inebriante dell’estate c’è il limone. Questo agrume fin dall’antichità è stato utilizzato per profumare la biancheria e ha un sorprendente effetto energizzante. Ecco perché puoi usarlo quando sei un po’ giù di umore o semplicemente vuoi dare uno sprint in più ai figli che devono superare compiti in classe, interrogazioni, esami.
Vuoi un aroma caldo e intenso? In questo caso c’è un altro agrume che fa al tuo caso: il cedro. Utilizzalo nella stagione invernale e potrai godere dei suoi effetti. Il cedro ha anche un altro vantaggio infatti è un repellente per tarme e insetti, proprio per questo puoi usarlo per l’ultimo lavaggio prima del cambio di stagione, in questo modo potrai riprendere i panni senza il rischio che siano rovinati dalle tarme.
L’ultimo olio essenziale di agrumi che puoi utilizzare per profumare la tua biancheria in asciugatrice è il mandarino. Questo rilascia una profumazione fresca che di certo non passa inosservata, perfetto per l’estate quando le alte temperature fanno desiderare aromi freschi.

LEGGI
Fornelli Anneriti: i migliori trucchi per pulirli senza fatica

Addio insetti

La lista degli oli essenziali non finisce però qui, infatti è possibile trovare in commercio anche l’olio essenziale di geranio. Questo puoi utilizzarlo soprattutto per il bucato estivo, infatti tiene lontane le zanzare. Pensa quanto può essere bello uscire le sere d’estate senza il rischio di ritrovarti con tante punture di insetti. Anche in questo caso la profumazione è comunque gradevole per l’essere umano e quindi puoi unire l’utile al dilettevole.

Le profumazioni non terminano qui, infatti puoi decidere di inserire nell’asciugatrice anche delle gocce di olio essenziale di Tea Tree oil, questo olio ha una profumazione intensa e molto suggestiva, ma sicuramente piacevole. I benefici però non finiscono qui perché il Tea Tree Oil è anche un antiparassitario e antimicotico. Questo lo rende particolarmente adatto se nel bucato da asciugare fanno capo anche calzini, tute e altri indumenti utilizzati in palestra qui infatti il rischio delle contaminazioni dovute all’uso di docce comuni o passerelle comuni è elevato.

LEGGI
10 consigli per riportare in vita padelle e pentole usurate

Resta infine un altro consiglio: la canfora. Questa viene estratta dal tronco e dalle radici dell’omonimo albero, da sempre viene utilizzata per proteggere gli armadi dagli insetti infatti è un antiparassitario. Utilizzata nell’asciugatrice ha un’azione energizzante e balsamica, ecco perché il consiglio è di utilizzare questa profumazione soprattutto in inverno.

Loading...

Commenta