Come ammorbidire gli asciugamani e renderli come nuovi

Avere asciugamani morbidi è piacevole. Quando dopo una bella doccia calda e rilassante ti avvolgi in un asciugamano morbido e profumato non fai altro che potenziare tutte quelle sensazioni positive che il bagno ti ha regalato.

Potresti pensare che per ottenere questo risultato è sufficiente un ammorbidente. Beh, ti sbagli!

L’ammorbidente industriale è dannoso per la tua salute e per l’ambiente. Si tratta di prodotti chimici ben pubblicizzati ma tra i più dannosi di quelli che usiamo in casa. Sono composti principalmente da additivi, profumi, addensanti e tante altre sostanze dannose che inquinano l’ambiente e fanno male a te che li usi.

Tra i problemi che può causare l’ammorbidente all’uomo troviamo le reazioni allergiche, dermatite e asma. Inoltre gli ammorbidenti nel lungo periodo danneggiano i vestiti.

La verità è che: si, sono comodi perché pronti all’uso, però puoi farne a meno e curare il tuo bucato in modo green, senza danneggiare te e l’ambiente.

Asciugamani morbidi e soffici: come usare la lavatrice

Asciugamani morbidi e soffici: come usare la lavatrice

1. No alla lavatrice troppo carica

Ricordati che la lavatrice non può essere caricata troppo. Il risultato altrimenti sarà: panni poco puliti e asciugamani tutt’altro che morbidi.

Quindi cerca di fare il bucato in maniera intelligente. Per cui oltre a non caricare troppo la lavatrice separa i capi per colore e rispetta sempre quanto è riportato sulle apposite etichette degli abiti che stai per lavare.

Sia per una questione di igiene sia per mantenerli in buono stato, il consiglio è di aspettare di avere una discreta quantità di asciugamani sporchi da lavare e metterli in lavatrice tutti insieme.

2. Lava insieme soltanto gli asciugamani

Ricordati di utilizzare sempre temperature basse e di non abbondare mai con i prodotti per la pulizia. L’ammorbidente deve essere naturale e tra poco vediamo quali sono la varie alternative che possono veramente fare al caso tuo.

3. Riduci i giri della centrifuga

E’ meglio una lavatrice che fa pochi giri di centrifuga rispetto a una che lavora al massimo. Il vantaggio non è solo sui consumi visto che vengono ridotti, ma si parla proprio di una maggiore delicatezza dell’azione dell’elettrodomestico verso gli asciugamani.

Quindi opta sempre per il minimo dei giri al minuto, altrimenti puoi anche fare il lavaggio senza centrifuga. Tuttavia, ricordati che i panni saranno completamenti bagnati e molto gocciolanti.

4. Manutenzione alla lavatrice

Può sembrare una cosa da niente, ma qualunque elettrodomestico devi tenerlo con la massima cura.

Prima di acquistare una lavatrice controlla che sia un buon prodotto, ricordati anche di pulirla spesso e magari di farla controllare da uno specialista di tanto in tanto, devi infatti fare i cosiddetti lavori di manutenzione che ti permettono di prendere in tempo piccoli problemi che se portati nel lungo periodo possono rompere nel tutto la lavatrice.

Ma cosa c’entra tutto questo con gli asciugamani morbidi? Se mantieni la lavatrice con una buona efficienza riesci ovviamente ad avere lavaggi ottimali che non danneggiano i tuoi asciugamani.

Rimedi fai da te per rendere gli asciugamani morbidi

Rimedi fai da te per rendere gli asciugamani morbidi

1. Limone e aceto

Il rimedio a base di limone e aceto è il primo degli ammorbidenti fai da te che ti aiuteranno a rendere e mantenere gli asciugamani più morbidi. Puoi farne uso ogni volta che lo ritieni più opportuno, ecco come fare:

  • Avvia un pre-lavaggio, quindi utilizza un dito di succo di limone e uno di aceto;

  • Ricordati di usare l’acqua fredda per questo procedimento;

  • Appena la lavatrice è pronta, avvia il consueto ciclo di lavaggio. Già dalla prima volta dovresti notare dei cambiamenti.

2. Aceto bianco

L’aceto bianco è un utile alleato in cucina ma anche per lavare la biancheria. Le sue proprietà sono comparabili a quelle di qualsiasi detersivo in commercio ma con il merito di essere naturale e completamente biodegradabile.

Basta metterne una piccola quantità nella vaschetta dell’ammorbidente per avere degli asciugamani soffici; ciò è dovuto alla capacità di pulire delicatamente le fibre, senza aggredirle.

L’aceto bianco riesce anche a togliere i residui profondi del detersivo, assicurandoti quindi un’igiene accurata e intensa. Se hai asciugamani vecchi bianchi con delle macchie, l’aceto bianco potrà ripristinare l’antico splendore.

3. Bicarbonato di Sodio

Il bicarbonato di sodio è un detergente naturale, utilizzato in moltissimi modi (dal lavaggio dei denti a quello di frutta e verdura) proprio per la sua capacità di smacchiare e rimuovere lo sporco più intenso.

Molte persone lo usano anche perché riesce ad ammorbidire i tessuti, aumentare il potere di un detersivo e mantenere pulita la lavatrice.

Se vuoi utilizzarlo è consigliabile tenere in ammollo gli asciugamani per un lungo periodo di tempo, così da dargli modo di agire in profondità. Provvederai al lavaggio vero e proprio il giorno successivo.

4. Acido Citrico

L’acido citrico è contenuto normalmente negli agrumi ma è facilissimo da reperire nelle erboristerie e farmacie.

Basta diluirne solo 50 grammi in una caraffa d’acqua di mezzo litro e si potrà godere di una soluzione dall’alto effetto ammorbidente.

5. Sapone di Marsiglia

Per far diventare i tuoi asciugamani morbidissimi lavali con del classico detersivo per indumenti, con dell’aceto di mele, bicarbonato e sapone di Marsiglia. E’ un rimedio naturale che ti suggerisco se i panni sono molto sporchi e vuoi agire per pulirli a fondo.

Tutti questi ingredienti sono anche estremamente economici, per cui potrai dire addio ai saponi costosi e, in cambio, ricevere tessuti puliti e morbidi nel pieno rispetto dell’ambiente.

6. Foglio di alluminio

Accartoccia un foglio di alluminio e inseriscilo nella lavatrice insieme ai vestiti. Il suo scopo è quello di ridurre l’elettricità statica. Mantenendo così i tuoi vestiti morbidi.

Come far tornare morbidi gli asciugamani: tecniche di asciugatura

Come far tornare morbidi gli asciugamani: tecniche di asciugatura

1. Prediligi un’asciugatura naturale

L’asciugatura migliore è sicuramente quella naturale, con sole non troppo cocente e una leggera brezza. In questo modo le fibre riceveranno un’asciugatura graduale e delicata. Una volta che gli asciugamani saranno asciutti, stropicciali come se stessi massaggiando un impasto così da ammorbidire le fibre irrigidite.

2. Asciugatura artificiale a basse temperature

Se utilizzi un’asciugatura artificiale, prediligi gradazioni basse così da non rendere gli asciugamani troppo tesi. L’ideale sarebbe alternare le asciugature, una al naturale e una in asciugatrice.

Per rendere gli asciugamani più morbidi dovrai utilizzare la modalità antipiega (non tutte le asciugatrici ne sono provviste) così da gonfiare le fibre e renderle gradevoli al tatto.

A tal proposito, ricordati di scuotere bene gli asciugamani quando li togli dalla lavatrice così da aumentare il volume delle fibre ed evitare che si asciughino in maniera appiattita.

Un altro trucchetto molto utile è aggiungere delle palline da tennis (o qualcosa di simile) nella lavatrice insieme agli asciugamani così che durante il lavaggio possano lavorare sulle fibre irrigidite e gonfiarle.

▷ Per approfondire:
Come profumare i panni in asciugatrice con gli oli essenziali

3. Piega con cura gli asciugamani

Come detto in precedenza: dopo il lavaggio gli asciugamani vanno messi fuori al sole così che non rimanga l’odore di umido e allo stesso tempo si asciughino per bene (ricordati che panni asciugati male e riposti portano alla proliferazione di muffe e batteri).

Quando sono ben asciutti ricordati di piegarli accuratamente. Tale passaggio è utilissimo per mantenere la loro morbidezza. Quando li riponi fai attenzione a non schiacciarli tutti insieme, altrimenti ottieni l’effetto opposto.

Ammorbidenti ecologici

Ammorbidenti ecologici consigliati

Puoi usare gli ammorbidenti ecologici per rendere gli asciugamani morbidi? Si, e se lo desideri e sei particolarmente affezionato ai classici saponi liquidi.

In questo modo rendi più morbidi i tuoi asciugamani rispettando l’ambiente e allo stesso tempo la tua salute.

Qui sotto ti propongo tre diversi ammorbidenti ecologici che potrebbero fare al caso tuo:

Ammorbidente minerale Fòlia

Ammorbidente minerale Fòlia

Distende in modo meccanico fibre e tessuti e rispetta tutte le leggi riguardo l’Eco Bio Detergenza. Non solo il sapone ma anche l’imballaggio e l’etichetta sono biodegradabili e ogni anno viene effettuato un controllo.

Ammorbidente concentrato Ecosì

Ammorbidente concentrato Ecosì

È un ammorbidente concentrato e biodegradabile dall’odore buonissimo, profuma infatti di lavanda. Viene ricavato da materie prime vegetali. Al suo interno non trovate corrosivi e candeggianti.

Ammorbidente vegetale Solara

Ammorbidente vegetale Solara

È un ammorbidente di origine vegetale e potresti trovarlo perfetto per te. Considera che presta particolare attenzione alla dermocompatibilità, inoltre toglie dai tessuti i residui di calcare.

Bioermi – Ammorbidente Concentrato

Grazie alla sua elevata concentrazione, la confezione dura tantissimo perché ne basta veramente poco. Senza tensioattivi cationici, rende il ph dei capi molto simile a quello della pelle. Delicato profumo al muschio bianco.

Come recuperare gli asciugamani vecchi e farli sembrare come nuovi

Come recuperare gli asciugamani vecchi e farli sembrare come nuovi

I vecchi asciugamani sono contraddistinti da una certa ruvidezza che li rende sgradevoli durante la pratica quotidiana. Eppure bastano poche accortezze per renderli come nuovi.

1. Perché gli asciugamani vecchi emanano cattivo odore?

Molto spesso l’accumulo di sporco può causare odori sgradevoli nei tuoi asciugamani perciò è raccomandato lavarli ogni settimana. Altre volte, però, il problema è nell’utilizzo di ammorbidenti sbagliati (vedi paragrafo dedicato agli ammorbidenti ecologici).

È ovvio che sia difficile capire quale ammorbidente sia indicato per la pulizia della tua biancheria ma, in linea generale, acquistare prodotti troppo economici potrebbe essere deleterio in quanto queste sostanze si accumulano nelle fibre profonde degli asciugamani e restano depositate nonostante i lavaggi.

Ecco spiegato quel brutto odore che proviene dagli asciugamani vecchi.
Ma come ovviare a questo problema? Basta utilizzare degli ingredienti naturali che hanno la capacità di smacchiare, ammorbidire e lavare in profondità.

2. Come evitare che gli asciugamani si irrigidiscano

Che tu abbia asciugamani nuovi o asciugamani vecchi riportati al nuovo, è bene che capisca quali sono i metodi per evitare l’irrigidimento delle fibre.

Il primo consiglio è usare poco sapone: alcune persone tendono a usarne tanto perché credono che in questo modo sarà tutto più morbido e profumato.

In realtà è un grosso errore in quanto usare sapone in eccesso comporta la formazione di grossi depositi fra le fibre che le “seccano” e quella classica durezza tipica degli asciugamani vecchi. Usa meno sapone, quello del bucato è particolarmente concentrato e ne basta poco per avere asciugamani più morbidi.

Lavatrice e asciugatrice non devono essere caricate troppo: altrimenti non si sottopone gli asciugamani a un buon ciclo di lavaggio/asciugatura. Meglio fare più carichi medi invece che accontentarti di asciugamani non puliti perfettamente.

Infine, controlla che l’acqua di casa tua non sia dura: alcune acque sono infatti ricche di minerali e ciò comporta l’infiltrazione di questi ultimi nelle fibre degli asciugamani. Ecco spiegata la durezza della biancheria, anche se svolgi la pulizia della stessa a regola d’arte.

Per risolvere potrai acquistare un filtro che addolcirà l’acqua e ti permetterà di lavare tutto con la massima delicatezza.

Filtro addolcitore per l’acqua

Loading...

Commenta