Extension: quali sono le versioni più in voga e perché usarle

Per ogni donna moderna poter sfoggiare una capigliatura folta, fluente e luminosa è davvero irrinunciabile, soprattutto per sentirsi più seducente e femminile. A questo proposito se hai pochi capelli, magari troppo fini, oppure se fanno fatica a crescere le extension arrivano in tuo soccorso. Si tratta di speciali estensioni per i capelli, naturali o sintetiche, che puoi trovare sul web, dal parrucchiere o nei negozi specializzati in parrucche o in trattamenti per capelli. In merito alle extension: quali sono le versioni più in voga e perché usarle?

Seguici su Telegram

Ecco qui di seguito i consigli che stai cercando per ottenere la “criniera” che hai sempre desiderato mostrare!

Loading...

Quali sono le extension più in voga?

Le extension sono delle integrazioni per i capelli sfruttate dalle donne per aumentare la lunghezza o per accrescere il volume della propria chioma che sul mercato si diversificano per la lunghezza, il numero di capelli per ciocca, lo spessore, il peso, il colore, la qualità, il prezzo e la tecnica di applicazione. Inoltre le extension servono anche per apportare un tocco di originalità al proprio look, ad esempio utilizzando delle estensioni dalle tinte vivaci, arricciate, ondulate, intrecciate, unite a coda o a chignon, collegate a delle belle fasce o a delle graziose clip oppure a mò di frangetta.

LEGGI
Ricostruzione unghie: gel o acrilico qual è la differenza?

Più nello specifico le extension possono essere naturali, cioè realizzate con capelli umani o crine di cavallo, con o senza cuticole, o sintetiche, in termofibra o monofibra, le quali a seconda della qualità avranno una più lunga durata e potranno resistere anche al calore. Per ciò che riguarda le integrazioni naturali bisogna dire che sono piuttosto costose e richiedono un’attenta cura, ma allo stesso tempo sono di elevata qualità, infatti si confondono perfettamente con i propri capelli donandoli un aspetto naturale e resistono bene al calore.

Invece le extension sintetiche sono più economiche però anche di minor qualità, quindi più adatte a un cambiamento di stile temporaneo. Per di più le estensioni sintetiche si annodano e rovinano più facilmente di quelle naturali e di norma non tollerano il calore e gli oli o i cosmetici con silicone, tuttavia non s’increspano con l’umidità e mantengono sempre la loro piega in qualunque situazione.

Dunque in merito alle extension: quali sono le versioni più in voga? Come risposta devi sapere che in commercio puoi trovare e provare numerosi prodotti, ad esempio le extension con nastro adesivo, le estensioni con cheratina, le extension con micro ring, le estensioni con tessitura, le extension a clip, eccetera. Comunque per approfondire il discorso extension puoi leggere le successive descrizioni.

LEGGI
Unghie gel e smalto semipermanente, le tendenze nail art e manicure per l'autunno inverno 2018 2019

In cosa consistono le diverse tipologie di extension più in voga?

Ogni donna può ricorrere al tipo di extension più adatto alla sua chioma, ai suoi gusti, alle sue esigenze e alle sue tasche. Nella maggior parte dei casi è più sensato rivolgersi al proprio parrucchiere, comunque è sempre bene conoscere i prodotti che si applicano sui capelli o sulla pelle, pertanto ecco per te questo pratico elenco con le varie tipologie di extension più in voga. In particolare sul mercato puoi trovare le:

Seguici su Telegram

extension con nastro adesivo, dette tape-in extension, che si possono fissare ai tuoi capelli per mezzo di un nastro biadesivo in circa 1 ora o al massimo in 90 minuti. Al riguardo le extension adesive, che resistono fino a 3 o 4 mesi, non richiedono particolari strumenti o del calore per essere attaccate, inoltre possono essere riutilizzate fino a 2 mesi dopo essere state rimosse con del solvente e riapplicate con dell’altro nastro biadesivo. Se decidi di usare queste integrazioni devi avere l’accorgimento di evitare di lavarti i capelli, di nuotare o di sudare troppo facendo sport per almeno 2 giorni dal loro fissaggio così da consentire all’adesivo di polimerizzare. Queste tape-in extension devono essere applicate in coppia a mò di panino con al centro i tuoi capelli e sono adatte a chi ha i capelli molto corti o numerosi;
extension con cheratina a fusione calda, metodo che consiste nell’appiccicare le extension alla base dei capelli per mezzo della cheratina, una proteina filamentosa stabile e resistente, la quale indurendosi per mezzo del calore funge da collante. Le extension con cheratina si applicano in 8 ore tramite una pistola che scalda la cheratina e poi la rilascia alle radici dei capelli per attaccare le extension. Tali estensioni resistono fino a 6 mesi, inoltre sono adatte ai capelli particolarmente diradati o fini. Purtroppo l’applicazione di queste extension hanno dei costi di diverse centinaia di euro, quindi non sono per niente economiche. In merito sul mercato puoi usufruire anche delle extension con cheratina a fusione fredda, un metodo meno aggressivo decisamente adatto ai capelli fini e delicati realizzabile in 6 ore. Tali extension con cheratina a fusione fredda durano 2 mesi e non sono riutilizzabili;
extension con micro ring, consistenti in piccole ciocche da avvolgere intorno ai propri capelli per poi infilare il tutto in anellini di metallo che vengono bloccati stringendoli con un’apposita pinza. Queste extension con micro ring si applicano in circa 4 o 5 ore, resistono fino a 3 mesi, si possono togliere e riattaccare facilmente, sono semplici da posizionare lungo le ciocche naturali e si lavano senza problemi, però sono inadatte a chi ha i capelli corti o fini, inoltre scendono mentre il capello cresce e quindi è necessario andare di frequente dal parrucchiere per farsele riposizionare, almeno una volta al mese;
extension con tessitura, ossia delle integrazioni applicabili in 2 o 3 ore col metodo della tessitura, quindi tramite la cucitura con ago e filo delle extension ai propri capelli suddivisi in treccine. Si tratta di estensioni particolarmente adatte ai capelli molto spessi e corti. Le extension con tessitura, tecnica di fissaggio detta anche africana, durano circa 3 mesi e non richiedono né colla né calore per essere attaccate ai capelli, inoltre non vengono danneggiate dall’uso di oli o cosmetici con silicone, a differenza di altre tipologie di extension, soprattutto se sintetiche, tuttavia l’effetto ricrescita risulta piuttosto visibile;
extension a clip, che consistono in ciocche di capelli da fissare alle radici dei capelli tramite delle clip dalle dimensioni, dai colori e dagli stili variabili, ad esempio vi sono clip a forma di mollette oppure a forma di piccoli pettini o fermagli. Tali integrazioni s’indossano in pochi minuti e si possono rimuovere in ogni momento, sono molto economiche ma di bassa qualità;
extension alla brasiliana, che si compongono di ciocche di extension da intrecciare alle proprie ciocche di capelli. La durata di tali extension è di circa 3 mesi;

LEGGI
Tagli scalati: tutte le tendenze per l'Autunno Inverno 2018-2019

Perché usare le extension sui propri capelli?

Di sicuro desideri anche tu, come ogni altra donna sul pianeta, dei capelli splendidi, lunghi, folti e fluenti, ma non tutte riusciamo ad avere la capigliatura dei nostri sogni. Per fortuna in tuo aiuto sono state inventate le extension che possono davvero abbellirti la chioma in poco tempo dal parrucchiere o a casa propria col fai da te. Difatti le extension ti permettono di rimediare a un taglio che non ti piace più, di apportare colore ai capelli senza usare delle tinte, di volumizzare o allungare la capigliatura o semplicemente di abbellirla, magari aggiungendo una coda lunga, uno chignon o una frangetta, per un matrimonio, una festa, un appuntamento romantico o di lavoro o un galà.

LEGGI
Smalti non testati su animali, le migliore marche del momento

In merito se il tuo budget è limitato puoi acquistare delle extension sintetiche collegate a delle clip oppure, se i soldi non sono un problema per te, puoi andare da un professionista qualificato, ossia un bravo parrucchiere di fiducia che sarà felice di consigliarti le extension di maggior qualità, ad esempio le integrazioni naturali, nonché il metodo più adatto ai tuoi capelli per applicarle senza danneggiarti il cuoio capelluto e i tuoi capelli naturali.

Come curare le extension naturali e quelle sintetiche?

Le extension prevedono delle cure diverse a seconda dei materiali con cui sono state realizzate oppure dei metodi con cui sono state fissate ai capelli. A questo proposito è utile chiedere consiglio al proprio coiffeur o leggere attentamente le istruzioni del prodotto sulla sua confezione se si sceglie il fai da te. In generale le extension sintetiche possono essere pulite con dello shampoo secco o lavate con dell’acqua fredda o tiepida e uno shampoo delicato o per parrucche, mentre le extension naturali possono essere lavate con dello shampoo neutro di qualità e dell’acqua tiepida o calda.

LEGGI
Ricostruzione unghie: gel o acrilico qual è la differenza?
Loading...

Commenta

Seguici su Instagram CLICCA QUI
+