8 segreti per capelli lisci, setosi e lucenti

Capelli lisci e setosi in otto semplici mosse

Chi di noi non ha mai desiderato capelli lisci e morbidi, che non risentono dell’umidità e che riflettono la luce in tutte le direzioni, esaltando il loro colore (naturale o artificiale che sia)?

Seguici su Telegram

Se sei riccia naturale, almeno una volta nella vita avrai desiderato il capello dritto, se sei nata liscia, sicuramente non sei soddisfatta del finish della tua chioma e sei alla ricerca di metodi per valorizzarla.
Qualsiasi sia la spinta che ti muove, di seguito puoi trovare otto semplici trucchetti che semplificheranno la tua hair routine.

8 segreti per i tuoi capelli

1) Considera le spazzole agli ioni

Non si tratta soltanto di usare prodotti riscaldati con ioni negativi, ma anche semplici spazzole per le operazioni quotidiane.
Nel primo caso, si tratta di uni strumento per lo styling, analogo alla piastra per capelli. È un dispositivo a forma di spazzola, le cui setole però sono sostanzialmente dei dentini in metallo che si riscalda. Si devono pettinare con questo strumento ciocche di capelli di medio spessore: se esse sono troppo piccole, si rischia di rovinare i capelli e di impiegare troppo tempo non necessario, viceversa con ciocche troppo ampie si potrebbe limitare l’effetto, con l’onere di dovere ripetere più volte l’operazione. Si consiglia sempre di effettuare l’operazione ad una velocità abbastanza modesta, per dare al calore il tempo di cui ha bisogno per lavorare la fibra capillare. L’aspetto interessante di queste spazzole liscianti a caldo, è quello che si affianca ad un semplice styling lisciante, pratico ed intuitivo anche per le persone meno esperte in materia, anche la funzione di emissione di ioni negativi. Tali particelle chimiche non hanno altro compito che quello di richiudere le cuticole dei capelli danneggiati, e neutralizzare le cariche elettriche positive che conferiscono l’antiestetico effetto “capelli elettrici” che tutte conosciamo! Provalo anche al posto della piastra quando hai poco tempo, noterai subito la differenza. La tua chioma apparirà lucida, liscia, non elettrica e non crespa.
Se vuoi spendere ancora meno tempo, e anche meno soldi, puoi acquistare una semplice spazzola ionica, non riscaldante. Essa ti garantisce l’effetto legato agli ioni negativi, ovviamente, mentre non ha alcuna azione di styling, quindi è un’opzione suggerita solo a chi ha i capelli già abbastanza lisci naturalmente.

2) Qualche goccia di olio vegetale, senza esagerare

Non importa se hai i capelli secchi, normali, o a tendenza grassa: qualche goccia di olio vegetale non potrà che giovare alla salute e all’estetica della tua chioma, l’importante è applicarla esclusivamente sulle punte e mai vicino al cuoio capelluto. Infatti, dopo il lavaggio, la fibra capillare è quasi sempre stressata per via dell’azione sgrassante dello shampoo (e purtroppo, anche di molti balsami in commercio), poiché, per pulire i capelli, qualsiasi detergente ha il compito di rimuovere il grasso (lo sporco), ma insieme ad esso rimuove anche la giusta quantità di lipidi che naturalmente rendono il capello lucido e sano. Quindi, potresti provare quando i capelli sono ancora umidi ad applicare tre gocce di olio di mandorle dolci, di semi di lino, di jojoba o di karitè, sulle lunghezze, pettinare poi i capelli e procedere con le normali operazioni a cui sei abituata.
Noterai la differenza già dopo poche applicazioni: chioma meno crespa e più disciplinata e lucida!

3) Ogni tanto, non applicare il balsamo

Può apparire un controsenso: di solito siamo sempre state abituate ad associare la piega liscia ad un capello estremamente nutrito. Non è del tutto vero. Sicuramente la chioma deve trovarsi in salute per poter sostenere bene una piega liscia, o anche semplicemente per limitare il rigonfiamento e la tendenza al crespo.
Però non bisogna esagerare: un capello eccessivamente appesantito da maschere e impacchi extra nutrienti, effettuati con eccessiva frequenza (tutte le volte che lavi i capelli, ad esempio), nel lungo periodo può perdere le sue caratteristiche naturali di lucentezza, ed apparire opaco, spento e senza corpo.
Un effetto che si può tranquillamente evitare, avendo l’accortezza di non esagerare con il nutrimento, ma trovare l’equilibrio di ogni capello. In poche parole: ascolta i tuoi capelli, saranno loro a suggerirti la frequenza con cui nutrirli!

Seguici su Telegram

4) Attenzione alla forfora

Ebbene sì, nonostante la forfora sia un fastidioso squilibrio a carico della cute, i suoi effetti si ripercuotono anche sulle lunghezze della fibra capillare: ricorda sempre che i capelli sono sani solo se crescono da una cute sana.
Innanzitutto, stai attenta alla “forfora latente”: molte ragazze o donne infatti, soffrono di una forma lieve di questo disturbo, così leggero che non si accorgono nettamente della sua esistenza. Presta attenzione quindi, ad esempio, se ogni tanto avverti prurito alla testa, o se occasionalmente trovi anche solo una o due scaglie di pelle che si distacca dal cuoio capelluto. Quella è già considerata forfora a tutti gli effetti. Utilizzando uno shampoo antiforfora potrai risolvere immediatamente il problema, ed oltre a rilevare una cute più sana, apprezzerai un netto miglioramento delle tue lunghezze, in termini di setosità e lucentezza. Provare per credere.

5) Quando puoi, asciuga i capelli all’aria

Anche questo può sembrare un controsenso: chiunque di noi associa il capello perfettamente liscio a sedute estenuanti dal parrucchiere, o al fai-da-te con piastra, spazzola e phon, e affini. Sicuramente una buona messa in piega è la strada più sicura per ottenere un liscio impeccabile, ma ne esiste anche un’altra, più naturale e molto più comoda: l’asciugatura naturale.
Ovviamente questa soluzione si presta soltanto nelle stagioni più calde, o per le persone che non soffrono particolarmente l’umidità in testa. Se puoi permettertelo però, provalo. Potrai notare che i capelli, non stressati da calore e ferri di vario genere, rilasciano l’umidità lentamente, acquistando progressivamente una morbidezza inaspettata. Magari non saranno perfettamente dritti, ma avranno un aspetto meno crespo e brilleranno di una luce nuova.
Purtroppo questo rimedio non è valido se sei riccia naturale; se sei già tendenzialmente liscia, applicalo quante più volte ti è possibile, noterai miglioramenti anche a lungo termine grazie al minore stress a cui sottoponi i capelli.

6) Prova con il bicarbonato

Il bicarbonato di sodio è un sale facilmente reperibile in qualsiasi supermercato e molto economico, utilizzato in svariati contesti casalinghi (dallo sbiancamento denti fai-da-te, alla disinfezione di frutta e verdura, dal pediluvio drenante allo scrub improvvisato), tra cui anche il lavaggio dei capelli.
Puoi unirlo al tuo shampoo, non tutte le volte ma a lavaggi alterni, o anche meno (la frequenza di solito è abbastanza soggettiva). Noterai che il capello avrà un aspetto nettamente più pulito rispetto al solito, ed anche più leggero, ma questo non significa più elettrico, anzi sarà una chioma più lucida e setosa. Inoltre il bicarbonato di sodio è considerato un ottimo antiforfora naturale, quindi si ottiene anche in questo modo il beneficio sopracitato. Provare non costa (quasi) nulla!

7) Se non hai i capelli troppo sporchi, prova il co-wash

Il co-wash è una tecnica di lavaggio dei capelli che esclude l’utilizzo di uno shampoo, ma si serve esclusivamente del tuo balsamo preferito, unito ad una manciata di semplice zucchero. Sicuramente non puoi effettuare questa metodica se i tuoi capelli sono sporchi, se hai sudato o se sono diversi giorni che non li lavi (in questi casi, ovviamente, via libera allo shampoo!); ma se semplicemente sei sotto la doccia e vuoi detergerli in maniera delicata, evitando tutti i tensioattivi necessariamente presenti nello shampoo, questa è la procedura che fa per te.
Eviterai di sfibrare inutilmente le tue lunghezze, ed i granelli di zucchero, tra l’altro, agiranno sul cuoio capelluto in maniera analoga ad un gommage delicato, stimolando il microcircolo e l’irrorazione dei bulbi piliferi. Una volta asciugati, troverai i tuoi capelli estremamente morbidi e profumati, e avrai evitato loro qualsiasi fattore stressante: un capello sano è un capello più lucido e liscio.

8) Sostituisci il balsamo con il gel di Aloe vera

Sicuramente conosci il gel di Aloe vera: una sostanza densa, trasparente, compatta, dalla texture fresca e dalle proprietà emollienti sulla cute.
Forse però non hai mai pensato che le sue benefiche proprietà possono essere sfruttate anche per ottenere capelli soffici e setosi. Procurati un prodotto il più possibile puro (recati in erboristeria e fatti consigliare da personale esperto), e sostituiscilo al tuo balsamo all’interno della tua normale routine, apprezzerai l’effetto!

Commenta