Sta mentendo? Ecco 10 modi per capirlo!

Come puoi capire se lui ti sta mentendo? È proprio vero, in alcuni momenti ci vorrebbe una sorta di sfera magica per poter fugare ogni dubbio, ma non sottovalutare il tuo intuito femminile e soprattutto alcuni semplici suggerimenti che possono rivelarsi più che preziosi in questo tuo intento.

Scoprire le bugie: un’autentica scienza

Avrai sicuramente sentito parlare di “macchine della verità”, dispositivi che sono in grado di valutare la veridicità di quanto viene affermato sulla base di molteplici parametri, come ad esempio i battiti cardiaci e il tono della voce.

Come non sottolineare inoltre la cosiddetta comunicazione non verbale, la quale rappresenta oramai una vera e propria branca della psicologia.

Gli esperti sottolineano il fatto che solo una piccola parte della comunicazione sia verbale, al contrario ogni persona si esprime in modo inconsapevole attraverso gesti, atteggiamenti e tanti altri piccoli dettagli apparentemente insignificanti.

Loading...

Allo stesso tempo possiamo porre alla tua attenzione tutto il know-how poliziesco e militare: i professionisti di élite delle migliori forze armate al mondo detengono delle tecniche eccezionali per scoprire se una persona sta dicendo il vero, le quali si rivelano determinanti in molti diversi frangenti, ad esempio durante degli interrogatori.

È evidente dunque che nel corso dei decenni si è sviluppata una conoscenza molto approfondita per quel che concerne la comunicazione non verbale, per cui chiedersi quali sono i migliori modi per capire se il tuo lui sta mentendo è un qualcosa di assolutamente sensato, oltre che di concretamente realizzabile!

Atteggiamenti tipici di chi mente

Nell’esporti i 10 modi più efficaci tramite cui scoprire se lui ti sta mentendo, iniziamo col presentarti alcuni atteggiamenti tipici di chi sta dicendo qualcosa di falso.

1 – Lui guarda altrove

Capita piuttosto spesso che chi mente tenda a guardare altrove mentre sta proferendo delle bugie, dunque questo è un atteggiamento a cui devi prestare molta attenzione, soprattutto se lui non è solito comportarsi in questo modo.

Altrettanto significativo è il fatto di spostare lateralmente le pupille: anche in questo caso, sebbene lo spostamento duri pochi attimi, può essere letto come un desiderio di evitare il tuo sguardo, per ovvie ragioni.

2 – Lui si gratta il viso o si tocca il naso

Semplici gesti quali grattare la pelle del viso anche solo per un attimo, oppure toccarsi il naso, nel mentre si parla, sono considerati dei potenziali indici di menzogna.

Comportamenti come questi possono senz’altro denotare nervosismo, dunque possono essere considerati al pari di battere un piede o commettere analoghi gesti ripetitivi, allo stesso tempo c’è chi crede che mentre si dicono bugie si possano realmente avvertire piccole sensazioni di prurito sulla pelle, le quali portano appunto a grattarsi.

Se vedi che lui si gratta il viso mentre è intento a parlarti, tale comportamento potrebbe essere considerato un campanello d’allarme.

3 – Lui deglutisce

Quando si deglutisce è impossibile che tale azione non venga percepita all’esterno: per notarla, infatti, non devi fare altro che guardare il pomo d’Adamo del tuo interlocutore.

La deglutizione è considerata uno dei segnali fisici più inequivocabili: essa denota imbarazzo, tensione, preoccupazione, proprio per questo motivo si ritiene che si tenda a deglutire mentre si sta mentendo.

Se noti che lui deglutisce mentre ti parla, o anche mentre sei tu a parlargli nell’ambito della conversazione “incriminata”, vai a fondo nella tua ricerca della verità, perché questo segnale fisico sbaglia molto difficilmente.

4 – Lui tende a restare immobile

Restare immobili ha un significato ben preciso: dinanzi a un pericolo, infatti, si tende a restare perfettamente immobili per diverse ragioni, ad esempio per non attirare l’attenzione sulla propria persona, per non sprecare energie e per essere più lucidi possibile nei comportamenti da tenere.

Tale atteggiamento, peraltro, è proprio anche di diverse specie animali, le quali davanti a un pericolo si immobilizzano per attenuare lo shock, oppure per evitare di attirare l’attenzione di un predatore.

Se noti in lui una certa rigidità, se trovi il suo restare fermo piuttosto innaturale, potresti essere dinanzi a un altro campanello d’allarme.

Come si approccia nei tuoi confronti

Ci sono anche altri aspetti molto importanti a cui devi prestare attenzione mentre comunichi con lui, relativi soprattutto al modo con cui lui ti si approccia: ecco quali sono i più importanti.

5 – Lui è troppo affettuoso

Se lo conosci abbastanza bene saprai sicuramente qual è il suo “normale” livello di dolcezza e di tenerezza, o comunque a quali momenti riserva questo suo modo di essere.

Se si dimostra eccessivamente affettuoso rispetto al suo modo di comportarsi potrebbe essere “fresco” di bugia: tali comportamenti vengono infatti attuati come una sorta di compensazione a ciò che si è compiuto, di conseguenza affida alla tua sensibilità queste sensazioni.

Se credi che le sue manifestazioni d’affetto siano un po’ innaturali, probabilmente ti sta nascondendo qualcosa.

6 – Lui ti chiede di ripetere cosa gli hai detto

Se una persona sta affrontando un discorso nel quale sta “reggendo” una bugia, è piuttosto frequente che cerchi di prendere tempo chiedendo di ripetere quanto le è stato chiesto, ad esempio dicendo “Che hai detto?”, oppure “Non ho capito”.

Ovviamente situazioni di questo tipo sono del tutto naturali in una conversazione, ed è del tutto normale che nel mentre si dialoga si abbia qualche dubbio su ciò che si è sentito, ma se hai l’impressione che il tuo lui le stia accentuando, che ti stia chiedendo di ripetere le tue domande anche se le hai poste in modo assolutamente chiaro, questo potrebbe essere un segnale rilevante.

Se a questo comportamento si associano segnali non verbali quali quelli descritti in precedenza, la possibilità che ti stia mentendo è davvero altissima.

7 – Lui accentua la sua simpatia

A prescindere dal fatto che lui sia o meno una persona simpatica e gioviale, se nel relazionarsi con te noti una certa forzatura nel desiderio di risultare simpatico, se noti ad esempio che cerca di fare delle battute, magari condite da sorrisi visibilmente “tirati”, questo potrebbe essere un segnale molto eloquente.

É molto frequente che, per distogliere l’attenzione da dichiarazioni false, si cerchi di far leva sulla simpatia, di conseguenza prestaci sempre attenzione.

Atteggiamenti simili, peraltro, riescono ad essere smascherati piuttosto facilmente, soprattutto se il dialogo avviene tra due persone che si conoscono abbastanza a fondo: quando si eccede con la simpatia, infatti, i sorrisi finti e le battute forzate si lasciano decifrare senza troppe difficoltà.

8 – Lui risponde in modo aggressivo

Gli hai posto una domanda in modo pacato e gentile, ma lui ti risponde in maniera aggressiva, magari rigirandoti la medesima domanda oppure accusandoti di qualcosa: questo è uno dei segnali più chiari e denota in lui, peraltro, una certa debolezza emotiva, una sua incapacità nel reggere la bugia.

Comportamenti di questo tipo vengono attuati come una sorta di meccanismo di difesa, ma se sei consapevole di cosa possono significare non passeranno inosservati.

Tecniche efficaci per smascherare il bugiardo

Per capire se lui ti sta mentendo non limitarti a osservarlo con attenzione mentre ti parla: anche tu, con determinati atteggiamenti, puoi metterlo in difficoltà e fare in modo che “sputi il rospo” laddove ti stia raccontando delle bugie.

Ecco due approcci che possono rivelarsi davvero molto preziosi per scoprire se lui ti sta dicendo delle falsità.

9 – Chiedigli molti dettagli

Più dettagli chiedi sull’episodio su cui ti sta mentendo, più lui andrà in difficoltà.

Mentire richiede un dispendio emotivo notevole, non solo perché si è preoccupati che l’interlocutore possa cogliere qualcosa, ma anche perché bisogna sforzarsi di mantenere una certa coerenza tra le falsità che si stanno affermando, proprio per questo motivo chiedere molti dettagli rappresenta senza dubbio un’ottima soluzione per mettere alle strette la persona bugiarda.

Chiedi dettagli in modo assolutamente pacato e sereno, senza lasciar vedere che lo stai facendo per “indagare”, e presta attenzione ai suoi comportamenti: se lo noti sempre più nervoso, oppure se noti delle incoerenze nei suoi racconti, probabilmente stai per sbugiardarlo.

10 – Fai capire che la bugia non ti farebbe arrabbiare

Nella grande maggioranza dei casi lui ti mente perché sa che, rivelandoti la verità, tu potresti (giustamente!) arrabbiarti.

Alla luce di questo, durante il vostro dialogo cerca di fargli capire che non te la prenderesti laddove lui abbia fatto quello che temi, senza tuttavia essere troppo diretta.

Potresti dire qualcosa di questo tipo: “Se piuttosto che giocare a calcetto tu fossi andato a ballare gli amici non sarebbe strano, anche io sono stata con le mie amiche questo pomeriggio”, oppure “In fondo non mi infastidirebbe se tu sei andato a salutare la tua ex, però devo esser certa che lei ormai ti considera soltanto un amico”.

Se lui coglie “al volo” queste tue dichiarazioni per rivelarti che ti ha detto una piccola bugia, sei riuscita a farlo esporre in un modo tanto semplice quanto efficace!

Consigliati per te

Loading...
102 Condivisioni

Commenta