Trucchi per fare un buon caffè e tenere pulita la moka

Fare un buon caffè è un’arte. Non necessariamente però devi avere in casa costose macchinette. Basta una moka pulita e in buone condizioni e puoi attuare la tecnica che ti piego oggi!

Seguici su Instagram

Non è un caso se in molti paesi esteri (molto più abituati ai caffè solubili), quella che per noi è una semplice moka, viene vista come la caffettiera per preparare il caffè all’italiana!

Loading...

Come fare un buon caffè in casa

Il caffè del tuo bar preferito è inimitabile. Vuoi la capacità del barrista, vuoi la macchinetta costosissima che usa, è normale che quando vuoi bere un caffè eccellente vai da lui. Tuttavia seguendo gli accorgimenti che ti offro qui sotto puoi sempre preparare un caffè buono in casa semplicemente utilizzando la tua moka!

LEGGI
Come preparare un ottimo detergente naturale per pulire i mobili

Il meccanismo è sempre lo stesso. Metti l’acqua, il caffè, stringi la moka e la metti sul fornello. Perché delle volte è bono e altre volte no? Nonostante il meccanismo semplice, se non usi la tecnica giusta rischi di bere acqua colorata.

Sappi che non devi comprare una macchinetta nuova, anzi! Più la moka è vecchia e meglio è. Controlla però la guarnizione, forse si è rovinata ed è arrivato il momento di sostituirla.

Per farlo buono, il caffè, devi mettere l’acqua nella caldaia fino alla valvola, ma non devi superarla. Il caffè invece devi metterlo fino all’orlo. Se lo vuoi un po’ più forte premilo leggermente con il cucchiaino e aggiungine ancora. Se ti piace un po’ più leggerlo non devi comprimerlo ma lasciarlo così e chiudere la macchinetta.

LEGGI
Come togliere ogni tipo di macchia - I segreti della nonna

Seguici su Instagram

Qualità e conservazione del caffè

Per quanto tu possa impegnarti nella preparazione del caffè, non puoi ignorare che è la materia prima a fare la differenza. Devi perciò acquistare un caffè che ti piace. Di solito devi spendere qualcosina in più per averlo di qualità ma, se vuoi risparmiare, ti consiglio di prendere i chicchi tostati e macinarli tu stesso man a mano. Anzi, così facendo la qualità è superiore perché l’aroma resta intatto.

Il caffè di base tende a perdere facilmente l’aroma, perciò conservalo all’interno di barattolini ermetici. Ogni volta che lo apri chiudilo subito.

Come tenere pulita la moka

E’ vero, il caffè migliore viene dalla moka vecchia di casa. Proprio per questo motivo devi tenerla pulita. Se la trascuri dopo un po’ si danneggia e devi buttarla e così ogni volta devi spendere soldi, comprarne una nuova e doverti accontentare all’inizio di un caffè così e così.

La moka non vuole lavaggi frequenti. Ogni giorno una veloce sciacquata ed è pronta per l’utilizzo successivo. E’ proprio questo a garantire sempre un aroma caratteristico al tuo caffè. Però di tanto in tanto una bella pulizia profonda la richiede, giusto per non danneggiarsi.

LEGGI
Come pulire la cappa della cucina in modo impeccabile

Pulire la parte esterna

La parte esterna puoi pulirla tranquillamente con un po’ di aceto di vino bianco con il supporto di una spugna morbida. Se vuoi far tornare la parte sotto, quella a contatto con il fuoco, splendente allora usa l’aceto puro e strofina bene.

Pulire i componenti interni

Il filtro è quello che si sporca di più e nel lungo periodo si intasa. Perciò ogni tanto immergilo in un contenitore d’acqua bollente, se vuoi aggiungici un cucchiaino di acido citrico. Dopo circa mezz’ora toglilo e sciacqualo bene.

Infine c’è il serbatoio da pulire. Il miglior modo per eseguire una pulizia profonda è di riempirlo con acqua e aceto in parti uguali e aggiungere un pizzico di sale. Metti sul fuoco e lascialo bollire. Questo metodo elimina il calcare.

LEGGI
Come fare il cambio dell’armadio senza stress: guida pratica

Quando vedi che la guarnizione in gomma è rovinata sostituiscila, però puoi pulirla con un po’ di aceto puro. Toglie i residui di caffè.

Conclusione

Per finire, ricordati sempre di fare un caffè a vuoto dopo il lavaggio accurato e di non lavare mai la tua moka con il sapone dei piatti. Lascia infatti un retrogusto tutt’altro che buono.

Seguendo questi semplici accorgi puoi ottenere un buon caffè e allo stesso tempo mantenere la moka pulita e in buone condizioni.

Loading...

Commenta