10 sane alternative alla farina bianca

Loading...

Non puoi o non vuoi mangiare la farina bianca? Esistono delle alternative e sono davvero sane e nutrienti.

La farina bianca infatti è la più comune di tutte, sui supermercati è quella presente nelle maggiori quantità. Non solo sotto forma di farina ma anche come ingrediente di ciò che poi acquisti, come la pasta per esempio ma anche molti prodotti da forno o i dolcetti.

Scegliere di non consumare più la farina bianca significa anche evitare di comprare i prodotti già pronti o comunque selezionali con una maggior attenzione. Se hai la voglia e il tempo io ti suggerisco di prendere una delle 10 farine alternative presenti in questo elenco e utilizzarla poi per realizzare da sola i prodotti caserecci di cui hai bisogno.

10 farine naturali e alternative a quella bianca

  1. Farina di mais: La farina di mais è in realtà molto diffusa soprattutto perché è l’ingrediente principale per la preparazione della polenta, un piatto molto apprezzato durante l’inverno. E’ sana e nutriente, completamente priva di glutine perciò perfetta proprio per i celiaci.
  2. Farina di quinoa: la farina di quinoa è, come quella di mais, priva di glutine. E’ molto buona e anche se ha un sapore un po’ forte ti accorgerai che da molto gusto ai tuoi piatti. Personalmente è una di quelle che preferisco, mischiata con la farina di farro la uso infatti per prepararci i vari prodotti da forno salati. La controindicazione è solo una, il prezzo è piuttosto alto soprattutto per gli alti costi di trasporto. Inoltre è difficile da preparare i prodotti in casa con la farina di quinoa a causa della sua scarsa capacità di lievitare.
  3. Farina di frumento integrale: puoi semplicemente scegliere di usare la farina di frumento integrale, è anzi la principale alternativa. In pratica è sempre il chicco di grano usato per ottenere la farina bianca, solo che viene evitato tutto il processo di raffinazione. Sono quindi mantenute intatte le sue proprietà e non presenta sostanze dannose. Contiene comunque il glutine, perciò non va bene per te se sei celiaca.
  4. Farina di riso: questa farina è piuttosto conosciuta e utilizzata anche per il grande interesse che negli ultimi anni le persone hanno dimostrato per la cucina orientale. Puoi usarla per esempio come addensante dei piatti, ma anche per realizzare biscotti e pasta fatti in casa. Anche questo caso considera che esistono sia la variante integrale sia la variante raffinata. Quella integrale è da preferire.
  5. Farina di castagne: la farina di castagne era molto utilizzata dalle persone che vivevano in montagna. E’ molto dolciastra e per questo motivo ti suggerisco di provarla per realizzare qualche dolce, il più famoso che la vede coinvolta è il castagnaccio.
  6. Farina di grano saraceno: nonostante il nome non è un cereale, però dal grano saraceno può essere ottenuta una farina perfetta per la creazione di molti piatti. E’ nutriente, senza glutine e buona. Puoi mescolarla volendo anche con altre farine.
  7. Farina di segale: un’altra farina che ti suggerisco di provare è quella di segale, suggerita soprattutto ai diabetici per via del basso valore glicemico.
  8. Farina di ceci: è molto buona ed è ricavata semplicemente dai ceci secchi. Puoi usarla sia per realizzare prodotti come i grissini, sia per preparare la la pasta fresca, gli gnocchi, le crepes etc. E’ senza glutine ma ti consiglio di provarla a prescindere, anche se non sei celiaca, questo perché è davvero molto buona.
  9. Farina di kamut: La farina di kamut viene ottenuta da un particolare tipo di grano, cioè il khorasan, originario dell’Asia. In realtà è improprio dire farina di kamut perché con questa parola in realtà non si indica un grano ma il marchio registrato più famoso che usa il khorasan per produrre i prodotti come il pane, la pizza etc.
  10. Farina di farro: Il farro lo puoi usare per realizzare una farina molto buona e nutriente. La trovi nei supermercati ben forniti oppure nei negozi con cibo etnico. Puoi usarla poi per preparare la pasta o il pane.

Loading...

Commenta