10 consigli per riportare in vita padelle e pentole usurate

È così bello ritrovarsi tutti insieme con amici e parenti e realizzare ottimi pranzi e cene, per una serata speciale. Se da una parte il divertimento è tanto, dall’altra è sempre una scocciatura lavare piatti e stoviglie, soprattutto se sono rovinate e usurate dal tempo.

Per ovviare a questo inconveniente, esistono tanti modi green, casalinghi e d eco-solidali per riportare in vita le pentole in cattive condizioni, spendendo pochi soldi ed evitando di usare prodotti chimici dannosi per l’ambiente e per la tua salute.

Continua con la lettura di questo articolo e scoprirai 10 rimedi da appuntare sulla tua agenda o direttamente con un post – it sul frigorifero, per stoviglie sempre pulite e funzionali, brillanti ed igieniche.. come appena comprate!

Stop, quindi alle incrostazioni causate da un arrosto con patate, o alle macchie di bruciato di una lasagna troppo golosa: con questi trucchi dei migliori esperti di home living, la tua vita sarà molto facilitata e non dovrai ricorrere a comprare altri articoli per la casa.

Loading...

1) Un rimedio naturale con acqua e sapone neutro

È buona abitudine, prima di procedere con il lavaggio di stoviglie particolarmente ostinante, lasciarle in ammollo nel lavandino in acqua calda e sapone neutro, va bene sia quello che usi per lavarti le mani, sia il classico detersivo per piatti.

Questo serve sia ad evitare che si creino delle zone di contatto in una padella in acciaio, sia a sciogliere velocemente il grasso, le incrostazioni e l’unto. Nel caso di piatti molto sporchi, è meglio lasciarli in ammollo per diverse ore, anche tutta la notte.

Al mattino sarà molto più semplice procedere al lavaggio tradizionale, basterà passare una spugna e piatti e pentole saranno puliti e pronti ad essere utilizzati per un altro pranzo o un’altra cena con amici, parenti e persone care.

2) Un semplice raschietto di plastica

Un accessorio da tenere sempre a portata di mano, o meglio, di cucina, è un raschietto di plastica che puoi trovare facilmente nel negozio di casalinghi ed elettrodomestici della tua città.
Con questo strumento puoi eliminare le macchie e le incrostazioni da piatti, stoviglie in plastica, padelle in acciaio inox o in ceramica speciale, resistente ai graffi.

Oltre al raschietto di plastica, puoi utilizzare anche la classica spugnetta con fibre in metallo, efficace contro incrostazioni e macchie di olio e unto.

Per le pentole più delicate, invece, è consigliabile optare per il rimedio precedentemente citato, cioè lasciarle semplicemente in ammollo in acqua calda e sapone neutro.

3) Monitora la temperatura dell’olio di cottura

Se hai deciso di friggere delle pietanze, ricordati che la temperatura dell’olio gioca un ruolo fondamentale sia per la cottura del cibo e l’aspetto salutare, sia per quanto riguarda la manutenzione della padella.

Prima di adagiare qualsiasi fetta di carne, di pesce o le gustosissime polpette, occorre riempire la pentola con una dose opportuna di olio e lasciarlo riscaldare finché non avrà raggiunto una temperatura adeguata.

Se l’olio non è abbastanza caldo e la quantità non è sufficiente, il cibo si attaccherà sul fondo della pentola e non si cucinerà, mentre si formerà una specie di legame tra la pietanza e la stoviglia. In poche parole, si verranno a formare delle sgradevoli incrostazioni e il cibo assorbirà delle particelle della pentola in cui viene cucinato.

Prima di mettere le pietanze all’interno della padella, quindi, assicurati che l’olio sfrigoli o emetta le classiche bollicine a contatto con uno stecchino, celebre trucco sia dei migliori chef che della nonna.

4) Ammorbidente classico per tessuti

Invece di utilizzare una spugna abrasiva, puoi aggiungere qualche goccia di ammorbidente per tessuti all’interno dell’acqua con sapone dove hai immerso i tuoi piatti sporchi.
Basta lasciare in ammollo per un’ora e poi rimuovere agevolmente con una spugna morbida e soffice.

5) Utilizza il congelatore

Un trucco curioso è quello di mettere le stoviglie sporche all’interno del surgelatore. Le incrostazioni, una volta congelate, sono molto più semplici da eliminare.
Inoltre, è consigliabile scongelare sempre gli alimenti prima di metterli a contatto con una padella di acciaio calda, perché è rischioso che si attacchino e formino delle incrostazioni fastidiose. È sempre meglio lasciare il cibo riposare e raggiungere la temperatura ambiente tutta la notte, o farlo scongelare all’interno del microonde, prima di procedere alla cottura.

6) Utilizza il bicarbonato

Per eliminare le incrostazioni di cibo bruciato sul fondo di una pentola, prova a fare bollire al suo interno alcuni bicchieri di acqua, per poi aggiungere qualche cucchiaio di bicarbonato. Spegni il fuoco e lascia riposare tutta la notte. Al mattino sarà molto più facile rimuovere i residui di cibo.

7) Acqua frizzante

Le bollicine di acqua frizzante sono utili sulla padella di ghisa ancora calda, per eliminare incrostazioni e macchie di unto.

8) Ketchup

Forse non lo sapevi, ma gli acidi contenuti in questa tipica salsa americana sono efficaci per eliminare l’appannamento nelle pentole di rame, molto più dei classici detersivi commerciali che si trovano sugli scaffali del supermercato.
Ricopri la pentola con uno strato leggero di condimento, lascia agire per mezz’ora e rimuovi la patina risciacquando accuratamente. Asciuga subito.

9) Utilizza il limone

Per riportare le stoviglie al loro originario splendore, puoi sfruttare l’azione sgrassante del succo di limone.
Passa mezzo agrume sulla superficie e sul fondo della pentola, strofina delicatamente e lucida con un panno morbido.
Per assicurarti gli stessi risultati eccellenti, puoi usare anche la classica Coca Cola. Lascia riposare la bevanda gassata sul fondo della stoviglia per una notte, vedrai al mattino che brillantezza!

10) Aceto bianco e sale grosso

Infine, altri due rimedi del tutto casalinghi sono l’aceto bianco e il sale grosso. Puoi usare una miscela di acqua calda e aceto bianco, da lasciare riposare tutta la notte, oppure strofinare del sale grosso con un fazzoletto di carta, per un’azione abrasiva particolarmente dolce.

Inoltre, puoi utilizzare anche un panno morbido intriso di olio d’oliva che servirà ad ammorbidire le pareti della stoviglia ed eliminare eventuali incrostazioni di grasso ed unto.

Con questi 10 rimedi del tutto naturali e casalinghi potrai ottenere dei risultati efficaci, con ingredienti che hai di sicuro a casa.

Consigliati per te

Loading...
15 Condivisioni

Commenta