Come pulire la cucina in poco tempo: 10 consigli che fanno la differenza

La cucina è il cuore della casa. È il luogo dove ci si ritrova tutti insieme dopo una lunga giornata di lavoro, il posto delle chiacchiere e delle confidenze tra una tazza di té e un biscotto. Questa stanza così importante però è una di quelle che si sporca di più rispetto alle altre a causa del vapore delle pentole, degli schizzi d’olio o per le briciole che cadono dal tavolo.

Seguici su Instagram

Pulirla perfettamente è fondamentale per tutelare la salute della tua famiglia. Una cucina detersa infatti non è soltanto bella da vedere ma è soprattutto sana e sicura. Ma se pulirla è un obbligo, non lo è la quantità di tempo che devi impiegare per farla brillare. In questa breve guida infatti ti daremo 10 consigli per pulire la tua cucina in poco tempo.

Loading...

I 10 consigli che fanno la differenza per pulire velocemente la cucina

Non possiamo aiutarti a rendere divertente il lavoro in cucina, ma possiamo invece suggerirti alcuni consigli che ti aiuteranno a velocizzare il tempo da dedicare alle faccende. Se li applicherai ogni giorno con costanza, potrai dire addio ai lunghi pomeriggi passati a togliere grasso, polvere e briciole da ogni angolo della stanza!

LEGGI
Come eliminare le macchie d’olio dai vestiti: il metodo facile che funziona davvero

1) Pulisci subito il piano cottura

Tieni sempre a portata di mano un rotolo di carta per la cucina e un panno in microfibra perchè è fondamentale pulire immediatamente il latte che è traboccato dalla pentola o gli schizzi di sugo sul fornello. Perché aspettare che la macchia sia ormai indurita? Quindi se non vuoi tirare fuori l’artiglieria pesante ovvero sgrassatori super potenti e olio di gomito, pulisci subito qualsiasi tipo di incrostazione.

2) Velocizza il lavaggio dei piatti

Questo consiglio ti sarà utile se non hai una lavastoviglie oppure non ti va di usarla. Se vuoi evitare di passare ore davanti al lavello per togliere ogni incrostazione e residuo di grasso dalle stoviglie, fai in questo modo. Prendi uno spruzzino, riempilo con 400 ml di aceto di alcool (lo trovi per pochi centesimi di euro in ogni supermercato), 200 ml di detersivo per piatti e 100 ml di acqua. Agita questa soluzione e, mano a mano che depositi i piatti nel lavello, spruzzali con questo potente ma economico sgrassatore. Lasciali così finché non finisci di mangiare o riordinare altre cose. Ti basterà una veloce insaponata per avere piatti brillanti e perfettamente detersi in metà tempo.

LEGGI
Come pulire e sgrassare il microonde: trucchi e rimedi veloci

3) Parola d’ordine: decluttering

Marie Kondo, autrice del libro “Il magico potere del riordino”, ce lo ha detto in tutte le salse. Il segreto di una casa pulita passa attraverso il decluttering ovvero eliminare gli oggetti superflui. Questo principio puoi applicarlo anche in cucina. Perché tenere nel pensile stoviglie, piatti e bicchieri per dodici se siete solamente in quattro in famiglia? Togli tazze sbeccate, spaiate, alleggerisci i tuoi pensili. In questo modo tenere puliti e ordinati i mobiletti della tua cucina sarà un gioco da ragazzi!

Seguici su Instagram

4) Lavello sempre pulito

Esiste un metodo americano, chiamato FlyLady, che come primo passo per avere una cucina sempre pulita e splendente, consiglia di non andare a dormire se prima non hai pulito il tuo lavello. Ti sembra un consiglio inutile? Prova a pensare alla sensazione che provi la mattina quando ti alzi e lo trovi invaso dalle stoviglie oppure opaco e pieno di macchie di calcare. Spiacevole vero? Quindi, dopo aver finito di sistemare i piatti, dedica due minuti alla sua pulizia. Per farlo in modo naturale, prova a strofinare un po’ di detersivo di Marsiglia (si proprio quello delle nostre nonne) sulle pareti, risciacqua con un panno pulito e ammira il risultato!

LEGGI
Come pulire al meglio il divano di casa

5) Fai splendere l’acciaio

L’acciaio inossidabile in cucina è ovunque: lavello, piano cottura e, nelle cucine moderne, anche nei piani di lavoro. È un metallo elegante e di grande impatto che ha bisogno però di essere curato in modo particolare perché le ditate, la polvere e il grasso ne opacizzano la superficie. Dagli States arriva un consiglio efficace e super veloce per pulirlo in modo veloce: usa l’olio di cocco. Ne basta poco, non esagerare con le quantità in quanto l’effetto unto è sempre dietro l’angolo. Qualche goccia strofinata sulle superfici le farà brillare e cancellerà ogni traccia di sporco.

6) Pulisci ogni giorno il pavimento

Mop, scopa, paletta o aspirapolvere non ha importanza, il pavimento della tua cucina ha bisogno di essere pulito ogni giorno. Una rapida passata ti servirà per togliere residui di cibo, peli di animali o polvere, mantenendo la tua cucina sempre fresca e pulita. Se riesci a farlo subito, magari appena tolta la tovaglia dal tavolo, eviterai che i tuoi bambini possano camminare sulle briciole, facendole arrivare in ogni angolo della casa.

LEGGI
Come eliminare gli aloni di sudore dai capi bianchi

7) Controlla la spazzatura

Ogni sera controlla la situazione dei bidoni della spazzatura. Questo è un aspetto fondamentale che riguarda non solo l’ordine ma anche l’igiene in cucina. Insegna a ogni membro della famiglia a differenziare con cura i rifiuti per smaltirli in modo corretto. Controlla il bidone dell’umido, verifica la presenza di eventuali fuoriuscite, cambia i sacchetti se necessario e pulisci eventuali macchie.

8) Pulisci il forno

Uno dei lavori più noiosi e impegnativi è senza dubbio la pulizia del forno. Vuoi evitare di fare lunghe sedute stesa sul pavimento a strofinare come se non ci fosse un domani? Usa il sale grosso! I segreti per mantenere in forma questo elettrodomestico sono due: pulirlo dopo ogni utilizzo e tamponare immediatamente una macchia improvvisa (dovuta magari a qualche schizzo di grasso) con del sale grosso. Ti basta lasciar freddare il tutto e rimuovere i residui con una spugnetta. Se lo sporco è sulle pareti invece puoi strofinarle, una volta tolti gli alimenti, con una speciale “pappetta” composta da bicarbonato di sodio e acqua. Lascia agire e risciacqui con cura.

LEGGI
I segreti per avere una casa dall'odore sempre fresco e piacevole

9) Pulisci il frigorifero

Il frigorifero è un ottimo ricettacolo per i batteri quindi è necessario provvedere a una pulizia approfondita almeno ogni 10 giorni. Per velocizzare però questa operazione puoi passare ogni sera un panno in microfibra inumidito sui ripiani. Ti basteranno pochi minuti per togliere la polvere, per controllare la data di scadenza e lo stato di conservazione di ogni cibo. Se noti qualche odore sgradevole, metti una ciotola piena di bicarbonato di sodio tra i ripiani e lasciala lì tutta la notte.

10) Pulisci gli elettrodomestici

La planetaria, la macchinetta per il caffè, la bilancia elettronica: quanti aiutanti ci sono in una cucina? Per mantenerli efficienti, ricordati di pulire regolarmente i piccoli elettrodomestici che conservi sul piano di lavoro, poiché possono raccogliere polvere e residui di alimenti anche se non li usi spesso. Anche in questo caso basta una passata di un panno in microfibra per mantenerli in ottima forma.

LEGGI
Detersivi ecologici: tutti i prodotti naturali per pulire casa

Infine ti suggeriamo un piccolo trucco. Sotto il lavello tieni la tua personale “cassetta degli attrezzi” che dovrà contenere: detersivi, spugnette varie, microfibre, vecchi spazzolini da denti, utili per raggiungere gli angoli più nascosti, bicarbonato e aceto di alcool. Avere a portata di mano tutto l’occorrente per pulire ti farà risparmiare del tempo prezioso!

Loading...

Commenta